Facebook: arrivano le “Reazioni” – Ecco come si usano

Nuovi tasti sociali aggiunti su Facebook, ora si potranno inserire le reazioni che consentiranno di esprimere lo stato d’animo degli utenti.

Facebook: arrivano le "Reazioni" - Ecco come si usano

Il pulsante “Mi Piace” di Facebook si trasforma ed arrivano “reazioni“. Facebook ha, infatti, annunciato questa nuova funzionalità che di fatto andrà a cambiare l’utilizzo del social network. Trattasi, sostanzialmente, di un cambiamento del pulsante “Mi Piace” che permetterà agli utenti di esprimere con maggiore precisione il loro stato d’animo.

Facebook Reazioni: Ecco come si usano

Con le “reazioni” ora sarà possibile esprimere il proprio reale pensiero su di un tema specifico. Utilizzare questo nuovo strumento all’interno del social network è molto semplice:

Sul PC, gli utenti dovranno semplicemente posizionare il puntatore del mouse sul pulsante “Mi Piace” per far comparire le “reazioni” che potranno, così, essere scelte.

Da smartphone o tablet, invece, gli utenti dovranno tenere premuto il dito sul pulsante “Mi piace” per far comparire le varie opzioni disponibili in sovraimpressione.

Facebook ha deciso di implementare 6 diverse reazioni:

Mi Piace” classico (icona con pollice verso l’alto)
Love” (icona a forma di cuore)
Ahah” (faccina che ride)
Wow” (faccina sbalordita)
Sigh” (faccina triste)
Grr” (faccina arrabbiata).

Facebook: arrivano le "Reazioni" - Ecco come si usano

Sotto ad ogni post condiviso compariranno il numero esatto di reazioni suddivise per ogni tipologia.

Facebook Reazioni:  Ecco come funzionano

Con le reazioni, Facebook passa da un sistema (mi piace la notizia / ignoro la notizia) a uno nel quale la prima opzione può essere approfondita secondo le opzioni messe a disposizione da facebook.

Così facendo la scelta è duplice: da una parte c’è il “mi piace”, con il quale si potrà esprimere il proprio interesse nei confronti della condivisione; dall’altra c’è la “reaction”, con cui si può esprimere il proprio stato d’animo in conseguenza del contenuto della condivisione stessa.

Così facendo si può esprimere anche disapprovazione o disappunto, cosa prima impossibile poiché soltanto il “mi piace” era un giudizio di valore accettato.

Mark Zuckerberg considera matura la propria community, portandola ad un grado di sofisticazione maggiore nel proprio modo di esprimere emotività sul network. La nuova opzione è valida tanto sugli status degli altri utenti, quanto sugli update delle Pagine.