Dropbox cambia le regole per il backup automatico

Dropbox Basic aggiorna le regole per il caricamento delle fotografie. Dropbox cambia le condizioni per il backup automatico delle foto da smartphone.

Dropbox cambia le regole per il backup automatico

Dropbox ha annunciato un importante cambiamento. A partire dal prossimo 22 luglio non sarà più possibile sincronizzare e salvare automaticamente le foto scattate da uno smartphone.

Infatti per tutti gli utenti che hanno attivo un account Basic (quello gratuito per intenderci), perderanno la possibilità di avere il backup automatico delle foto da smartphone, nel caso in cui non avessero un computer collegato al proprio account.

Nel comunicato si legge: Il 22 luglio 2016, cambieremo il funzionamento dei caricamenti da fotocamera negli account Basic. A partire da questa data, gli utenti di Dropbox Basic dovranno avere installato l’applicazione desktop Dropbox per continuare a utilizzare i caricamenti da fotocamera.

Le alternative a disposizione degli utenti sono tre: 1# effettuare l’aggiornamento alla versione Pro, 2# installare la versione desktop di Dropbox o  3# sincronizzare manualmente le foto.

La prima soluzione costa 9,99 euro al mese o 99 euro all’anno e appare poco indicata per chi vuole solo avere una copia di sicurezza delle proprie foto.

La seconda soluzione richiede l’istallazione del client sul proprio computer e accedere con il proprio account. In questo modo, secondo Dropbox, l’utente potrà tenere sempre sotto controllo lo spazio a disposizione, cancellando o scaricando le foto per liberare spazio.

La terza opzione sembra quella meno indicata visto che capiterà più di una volta di dimenticarsi il backup.