lunedì , 19 novembre 2018

Il miglior browser per Internet: più veloce e sicuro

Questo è un elenco dei migliori browser da utilizzare per navigare su Internet. Alcuni di questi sono i browser Internet più utilizzati, veloci e sicuri, mentre altri sono browser Web speciali per utenti Internet con esigenze specifiche. 

Il miglior browser per Internet: più veloce e sicuro

Il browser Web giusto può fare un’enorme differenza nella navigazione di tutti i giorni, indipendentemente dal fatto che le tue priorità siano prestazioni più veloci, maggiore sicurezza o maggiore flessibilità tramite le estensioni scaricabili.

Tuttavia, può essere difficile uscire dalla tua zona di comfort. Il browser che stai utilizzando potrebbe non essere il migliore, ma probabilmente ti sarai abituato alle sue impostazioni nel corso degli anni, senza sperimentare opzioni migliori che renderanno la tua vita molto più semplice.

Qui, abbiamo messo alla prova i più grandi browser (oltre a quelli con cui potresti non aver familiarità) per identificare il browser più adatto a tutte quelle schede di navigazione. E se hai una particolare necessità, continua a leggere per vedere se c’è un’alternativa che potrebbe essere più adatta alle tue esigenze.

1. Mozilla Firefox

+ Molto veloce
+ Chiare risorse di sistema
+ Forti strumenti per la privacy

Firefox ha recentemente ricevuto il suo più grande aggiornamento degli ultimi 13 anni ed è così impressionante che ha spinto il browser in cima alla nostra lista. 

Firefox è sempre stato conosciuto per la sua flessibilità e il supporto per le estensioni, ma negli ultimi anni ha iniziato a rimanere indietro rispetto alla concorrenza in termini di velocità. Firefox Quantum, rilasciato lo scorso anno, ha rappresentato una revisione totale della base di codice del browser, con velocità ora paragonabili a Google Chrome. Non solo su computer di fascia alta, il nuovo Firefox fa un uso parsimonioso della RAM, anche con moltissime schede aperte.

Firefox segna anche punti importanti quando si tratta di privacy. Mozilla è senza scopo di lucro, il che significa che non ha lo stesso impeto di vendere i tuoi dati come altri sviluppatori di browser. L’organizzazione fa anche aggiornamenti regolari per aiutare a proteggere la privacy degli utenti in quanto le società di Internet sono sottoposte a un controllo crescente sul modo in cui trattano i dati delle persone. Le aggiunte recenti includono il supporto per l’ accesso senza password e il blocco automatico dei tracker degli annunci .

C’è anche una nuova versione di Firefox progettata specificamente per navigare sul web nella realtà virtuale, e Mozilla rilascia frequentemente versioni beta di nuove funzionalità attraverso il suo programma Test Pilot.

Non è sempre il più veloce in assoluto, (per alcune pagine Chrome è ancora superiore), come dimostra il video di Mozilla, ma il nuovo Firefox è molto migliorato ed è la nostra scelta per il miglior browser web finora.

2. Google Chrome

+ Prestazioni veloci
+ Infinitamente espandibile
– Avido di risorse

Con Chrome, Google ha creato un browser estensibile ed efficiente che merita il suo posto nella parte superiore della classifica dei browser. Secondo l’analisi delle tendenze del browser di w3schools, la sua base di utenti è in aumento, anche se i numeri di installazioni di Microsoft Edge sono presumibilmente in crescita. Perché? Bene, è multipiattaforma, incredibilmente stabile, brillantemente presentata per occupare il minimo dello spazio dello schermo, è quasi il browser più bello che si possa usare.

La sua vasta gamma di estensioni facilmente reperibili da installare, ti consente di farne davvero di personalizzarlo, non manca il supporto per i controlli dei genitori e una vasta gamma di modifiche e impostazioni per garantire la massima efficienza.

Tuttavia, Chrome non è privo di svantaggi. È uno dei browser più pesanti in termini di utilizzo delle risorse, quindi non è brillante su macchine con RAM limitata, e le sue prestazioni non si accordano perfettamente con gli altri per quanto riguarda il benchmarking. E, con i tentacoli di Google che lo attraversano, potresti sentirti a disagio nel modo in cui vengono utilizzati i tuoi dati di navigazione.

Detto questo, Google sta facendo alcuni passi avanti verso la sicurezza e sta spingendo particolarmente l’HTTPS. Le versioni future del browser renderanno molto chiaro quando i siti non utilizzano la crittografia HTTPS, con l’obiettivo di renderlo standard in tutto il web.

Come Firefox, Chrome ora supporta anche accessi privi di password tramite WebAuthn, sia per sostituire completamente le password tradizionali, sia per funzionare come una forma di autenticazione a due fattori. Il browser offre inoltre ulteriori funzionalità per gli sviluppatori di app Web, tra cui esperienze più coerenti tra i vari headset VR e la possibilità di utilizzare l’input dei sensori (come il sensore di luminosità ambientale del dispositivo e l’accelerometro).

3. Opera

+ Eccellente modalità Turbo
+ Ad-blocker integrato
– Meno plugin rispetto ai rivali

È triste che Opera rappresenti solo l’1% circa del mercato dei browser, perché è davvero un browser di qualità. Si avvia rapidamente, l’interfaccia utente è brillantemente pulita e fa tutto ciò che i suoi rivali possono fare con un paio di extra da installare.

Il motivo principale per cui consigliamo almeno di avere Opera installato insieme al browser principale è la sua funzione Opera Turbo. Questo comprime il traffico web, instradandolo attraverso i server di Opera, il che fa una grande differenza per la velocità di navigazione se sei bloccato sul dial-up rurale o se la tua connessione a banda larga sta avendo problemi.

Riduce anche la quantità di dati trasferiti, se si utilizza una connessione mobile, eliminando anche eventuali restrizioni sui contenuti che il tuo ISP potrebbe mettere sulla tua navigazione, il che può essere molto utile. Opera si nasconde automaticamente se stai utilizzando siti sicuri come le banche in modo che il tuo traffico sia libero e privo di qualsiasi potenziale violazione della privacy.

C’è anche un ad-blocker integrato, che può essere disattivato se si è moralmente inclinati in quella direzione, e una modalità di risparmio della batteria che promette di prolungare la vita del portatile.

4. Microsoft Edge

+ Molto veloce
+ Modalità di lettura integrata
– Non compatibile con Windows precedenti

L’impostazione predefinita “Esperienza di navigazione” su Windows 10 e non disponibile per i sistemi operativi precedenti. 

L’integrazione con le funzioni principali di Windows 10 sembra essere il principale punto di forza di Edge. Funziona felicemente come un’app dalla pelle moderna nella modalità tablet di Windows 10 e funziona con Cortana. È anche molto snella per l’attuale era del Web, eliminando protocolli non sicuri come ActiveX. Siamo più abituati ai browser che non riescono a eseguire il rendering di pagine più nuove di quelle che ci viene offerta per visitare angoli più vecchi del Web.

Edge è un’esperienza perfettamente piacevole. È super veloce, la sua modalità di lettura integrata rende i siti complessi più gradevoli e Microsoft ha assicurato che Edge non subirà le violazioni della sicurezza del suo fratello maggiore.

È un peccato che Microsoft sia così insistente nel forzare Edge su Windows 10, rendendolo il browser predefinito per i collegamenti aperti nell’app Mail, aggiungendo scorciatoie al desktop dopo i principali aggiornamenti del SO e presentandolo come un potenziale risultato se inizia a digitare ‘Firefox’ nella casella di ricerca di Cortana.

5. Microsoft Internet Explorer

+ uso parsimonioso delle risorse
+ Design pulito
– Supporto per plugin scadente

Microsoft Internet Explorer ha visto alcuni alti e bassi nella sua lunga permanenza, dal dominare le classifiche dei browser a languire dietro i suoi due principali concorrenti. Questo è in parte un problema di scelta, in particolare la scelta del browser che Microsoft è stata costretta a fornire ai clienti in seguito a una sentenza del tribunale, e in parte perché le versioni precedenti erano in ritardo rispetto alla curva di rendering e compatibilità.

Non ci sono problemi di questo tipo con Internet Explorer 11. È pulito, potente, altamente compatibile e richiede meno RAM e CPU rispetto a pagine equivalenti su Chrome o Firefox.

Questo non vuol dire che questo browser sia perfetto. Il benchmark V8 di Google lo vede in difficoltà, e IE non è in grado di gestire estensioni e componenti aggiuntivi come molti dei suoi concorrenti. Quindi, anche se non c’è motivo di evitare IE come potrebbe esserci stata una volta, se stai cercando un’esperienza di navigazione più personalizzata non fa per te.

6. Vivaldi

+ Incredibilmente personalizzabile
+ Funzioni dell’interfaccia creativa
– Non il più veloce

Ecco qualcosa di diverso. Tutti noi trascorriamo probabilmente troppo tempo seduti di fronte ai nostri browser web, e Vivaldi vuole diventare l’esperienza più piacevole e personale possibile.

L’intero stile e la struttura della sua interfaccia dipendono interamente da noi. C’è un sistema incorporato per prendere appunti, puoi collegare i siti web come pannelli laterali mentre usi la finestra principale per fare la tua esplorazione principale, e adoriamo l’innovativa tecnologia di impilamento delle schede, che ti consente di raggruppare le schede e spostarle per evitare l’affollamento che così spesso affligge altri browser.

Vivaldi è basato su Chromium, il che significa che lo puoi espandere ulteriormente con le estensioni del Chrome Web Store. Seleziona il tuo plug-in preferito e fai clic su “Aggiungi a Chrome”. Alcune estensioni potrebbero comportarsi in modo leggermente diverso in Vivaldi, ma la maggior parte funziona perfettamente.

Vivaldi è un modo creativo e rinfrescante di navigare sul Web da guardare nei prossimi due anni con l’aggiunta di altre funzionalità.

7. Tor Browser

+ Mantiene la navigazione privata
+ Blocchi che tracciano i cookie
– Le prestazioni sono lente

Tor Browser è, forse ingiustamente, più regolarmente associato al malvagio mondo sotterraneo della rete oscura. Se è vero che puoi usare questo browser per accedere a siti altrimenti non elencati, gli aspetti della privacy di Tor (dove il tuo traffico viene instradato attraverso nodi casuali in tutto il mondo, rendendo molto difficile il monitoraggio) sono la sua vera risorsa.

Tor Browser è davvero un pacchetto di strumenti; Tor stesso, una versione pesantemente modificata della versione del supporto esteso di Firefox e una serie di altri pacchetti sulla privacy che si combinano per renderlo l’esperienza di navigazione più sicura che è probabile che tu possa trovare. Nulla viene tracciato, non viene memorizzato nulla e puoi dimenticarti di segnalibri e cookie.

Dovrai modificare le tue abitudini di navigazione per assicurarti di non eseguire azioni online che rivelano la tua identità. Tor Browser è solo uno strumento, dopotutto ma per un browser secondario utile per quei momenti privati ​​è un’ottima scelta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *