martedì , 16 ottobre 2018

Funzioni utili di Google Maps che forse non conosci

Le migliori nuove e utili funzioni, strumenti nascosti e opzioni di Google Maps che potresti non aver mai utilizzato. Ottieni il massimo da Google Maps con queste utili funzioni che forse non conoscevi.

6 funzioni utili di Google Maps che forse non conosci

Non devo stare qui a ricordare l’importanza di Google Maps. Essendo che l’app mobile ha più di un miliardo di utenti, è probabile che tu l’abbia già ampiamente utilizzata e sappia quanto può essere preziosa per la vita di tutti i giorni.

Google Maps è senza ombra di dubbio una delle app di Google più storiche che nel corso degli anni ha subito una moltitudine di sviluppi e introdotto tantissime nuove funzioni. 

La funzionalità principale del mappatura satellitare del mondo, la visualizzazione dettagliata dei luoghi e il controllo delle condizioni del traffico in corso, sono funzioni che tutti ben conosciamo. 

Ma in realtà c’è molto più di quanto non sembri, e non stiamo parlando di funzioni inutili. Quindi prendi la tua bussola e preparati: è il momento di esplorare alcune delle sue opzioni più utili di Google maps.

Condivisione della posizione in tempo reale

Se non lo hai mai usato, come suggerisce il nome, è un modo per far conoscere la tua posiziona con qualcuno di tua scelta. Per esempio, lo uso con mia moglie quando viaggiamo e ci separiamo temporaneamente. Invece di dover capire come incontrarci di nuovo, lei o io possiamo semplicemente vederci sulla mappa.

La funzione era presente su Hangouts (app di messaggistica Internet di Google). Immagino che la logica in quel momento fosse che, dal momento che l’app collegava le persone, la posizione era un’altra forma di comunicazione. Tuttavia, Google alla fine ha trasferito la condivisione della posizione su Google Maps. 

È molto semplice da attivare e utilizzare. Basta aprire il menu a sinistra (facendo scorrere il dito dal bordo sinistro), selezionare Condivisione della posizione dall’elenco, quindi toccare Inizia.

Ora ricorda che questo serve a far conoscere la tua posizione a qualcuno di tua scelta. Per ottenere la condivisione reciproca della posizione, la persona dovrà fare lo stesso sul suo google maps. E’ possibile selezionare anche per quanto tempo vuoi che la tua posizione sia visibile (ore, giorni, oppure finché non viene disattivata).

Usare Google maps senza mani

Se possiedi un telefono Android e non puoi usare le mani perchè stai guidando c’è un’alternativa al fermarsi per configurare manualmente l’applicazione. Google Maps infatti ha tutta una serie di utili comandi vocali che funzionano quando sei in modalità navigazione.

Quando pronunciate “Ok Google”, l’icona si attiva e si trasforma in un cerchio bianco, con i classici punti colorati di BigG che si muovono all’interno, a testimonianza che il comando è stato ascoltato. Potete attivare o disattivare la funzione di ascolto always-on di “Ok Google” dalle impostazioni dell’applicazione.

Comandi per la navigazione
In modalità navigazione puoi utilizzare i seguenti comandi vocali:

Disattiva l’audio o Disattiva guida vocale
Riattiva l’audio o Riattiva guida vocale
Mostra traffico o Nascondi traffico
Mostra satellite o Nascondi satellite)
Vai a casa o Vai a [nome] Mostra una panoramica del percorso o Mostra percorsi alternativi
Che strada è questa?
Qual è la prossima svolta?
Qual è l’orario di arrivo stimato?
Com’è il traffico? oppure Com’è il traffico verso casa?
Evita pedaggi o Consenti pedaggi
Evita autostrade o Consenti autostrade
Evita traghetti o Consenti traghetti
Esci dal Navigatore

Altri comandi vocali
Chiama mamma
Trova stazioni di servizio o Trova ristoranti
Invia un messaggio a [nome] o Invia un SMS a [nome] Che tempo fa? o Com’è il tempo a [luogo] Metti della musica o Metti [brano] su Google Play Musica
Qual è l’hotel più vicino?
Quand’è la mia prossima riunione?

Ricorda dove hai parcheggiato la macchina

Non ricordate dove avete lasciato l’automobile? Avete poca memoria o possedete un pessimo senso dell’orientamento? Tranquilli, da oggi ci penserà Google Maps.

Apri Google Maps sul tuo iPhone o telefono Android e tocca il piccolo punto blu che rappresenta la tua posizione corrente. Questo aprirà un menu nascosto con alcune utili funzioni, inclusa l’opzione “salva come posizione parcheggio”  che ti consentirà di salvare la posizione corrente del parcheggio della tua auto.

Google dà la possibilità anche di introdurre delle note, in modo da aggiungere foto, utili per esempio se ci si trova all’interno di un parcheggio multilivello di un certo commerciale, o magari di un aeroporto. C’è persino la possibilità di impostare un timer per ricordarti quando è ora di spostare la tua auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *