mercoledì , 23 maggio 2018

Aumentare durata batteria Android

La batteria dura poco? Prova questi trucchi per far durare più a lungo il tuo telefono android. Ecco una Guida per aumentare e allungare la durata e la vita della batteria di uno smartphone Android.

Come fare per aumentare la durata della Batteria

Stufo di ricaricare il tuo telefono ogni notte? Offriamo alcuni semplici suggerimenti e trucchi che è possibile utilizzare per prolungare la durata della batteria del telefono android, oltre a sfatare alcuni miti di risparmio della batteria che non ti aiuteranno affatto.

La batteria dei nostri smartphone è il loro principale punto debole e spesso non riesce ad essere adeguata al nostro utilizzo costringendoci a ricorrere a batterie supplementari o addirittura a portarci il caricatore sempre dietro.

I produttori di smartphone, gli sviluppatori di sistemi operativi e di app stanno lavorando molto in questi anni per cercare di migliorare le cose. Gli ultimi chip Qualcomm sono più efficienti dal punto di vista energetico di sempre e nel prossimo Android P, ad esempio, è disponibile una modalità “Adaptive Battery” che consentirà di limitare la batteria per le app utilizzate di rado.

Sfortunatamente, anche con queste nuove modalità, non riuscirai mai ad ottenere una settimana di utilizzo da uno smartphone; quei grandi schermi luminosi, l’uso del WiFi, Bluetooth, GPS e 4G, e senza considerare i giochi e lo streaming video. 

Tuttavia, seguendo i nostri consigli e apportando alcune modifiche alle impostazioni del telefono dovresti essere in grado di estendere la durata della batteria.

In questi giorni c’è una vasta scelta di powerbank portatili, che puoi utilizzare per ricaricare il tuo telefono quando sei in giro. Inoltre, se si dispone di un telefono abbastanza conosciuto, è possibile che vi siano custodie particolari che incorporano batterie per fornire maggiore potenza a scapito di un peso leggermente superiore. 

Quello che stiamo suggerendo qui è di non usare meno il telefono, ma il nostro obiettivo è mostrarti come ridurre il consumo energetico del tuo telefono senza renderlo inutilizzabile.

Quindi ecco alcuni suggerimenti su come sfruttare al massimo le impostazioni del tuo telefono android per aumentare la durata della batteria.

Come funziona il mondo delle batterie Android

Le batterie al litio incorporate nella maggior parte degli smartphone hanno un ciclo di vita di circa due anni ma un utilizzo scorretto può ridurne notevolmente la durata. Ad influenzarne la vita sono principalmente due fattori: le alte temperature e la modalità di carica/scaricamento.

In effetti, questi tipi di batterie soffrono di problemi di bassa tensione, quindi è meglio caricarli parzialmente (ad esempio dal 20% al 90%) piuttosto che caricarli completamente e scaricarli completamente. 

Il dibattito sulle batterie  continua ad accendere molto gli animi, ognuno ha la proprio teoria, quindi per ogni suggerimento che troverai ci sarà sempre qualcuno che dirà il contrario. Fai delle prove e cerca di capire quali sono quei consigli che funzionano per te e potrai aumentare la batteria sul tuo dispositivo Android.

Con nostro dispiacere, la maggior parte dei dispositivi di punta rilasciati dal 2016 in poi, non hanno più le batterie rimovibili. Sembra che anche per i modelli futuri la situazione non cambierà. E nonostante la maggior parte delle batterie sia vicina a 3000 mAh, devono ancora essere ottimizzati, specialmente per giochi come Pokémon Go. Approfitta di alcuni dei suggerimenti qui sotto per ottenere il massimo dal tuo smartphone.

Lo sfondo nero può aumentare la batteria

Se il tuo telefono ha uno schermo AMOLED (come la maggior parte dei dispositivi Samsung), usa uno sfondo scuro. Lo sfondo nero può aumentare la durata della batteria perché gli schermi AMOLED illuminano solo i pixel colorati. I pixel neri non sono illuminati, quindi più pixel neri o più pixel più scuri hai, minore è la potenza necessaria per illuminarli.

Per scaricare uno sfondo completamente nero, tocca il link qui. Ora, salva l’immagine e vai nelle tue Impostazioni. Da lì tocca Sfondo poi Seleziona sfondo e scorri verso il basso fino a Galleria. Dovresti riuscire a trovare lo sfondo nero che hai appena salvato.

Utilizza il Doze Mode

La modalità Doze è attiva da Android Marshmallow, ma con Nougat è stata notevolmente migliorata. Prima, Doze funzionava solo quando lo smartphone era fermo da un po’. Ma ora può funzionare anche quando viene spostato (ad esempio nella borsa o in tasca mentre sei in viaggio). Lo schermo deve essere spento per funzionare.

La modalità Doze essenzialmente spegne le cose che non stai utilizzando a seconda di quanto tempo è passato da quando hai toccato il tuo telefono. La sincronizzazione avviene solo durante intervalli specifici. Quando sei lontano dal tuo telefono ancora più a lungo, vengono fermate più funzioni, come il GPS, la scansione WiFi e tutte le sincronizzazioni.

Disattiva l’ascolto di Google

Arresta il telefono dall’ascolto costante. La ricerca vocale di Google è una funzionalità fantastica e spesso molto funzionale. Il problema è che può consumare molta batteria. Soprattutto se non la usi per niente o la usi solo occasionalmente.

Per disattivare parzialmente la funzione, disattivandola quindi dalla Home screen e dalle varie applicazioni, basterà seguire i seguenti passaggi:

  1. Aprite l’app Google;
  2. Spostatevi nell’ultima sezione;
  3. Selezionate la voce Impostazioni;
  4. Selezionate l’opzione Voce;
  5. Nella nuova schermata selezionate la voce Rilevamento “Ok Google”;
  6. A questo punto disattivate l’opzione Di “Ok Google” in qualsiasi momento”, spostando il toggle su Off.

Se vuoi disattivare “Ok Google” in maniera completa, anche dalla app Google e dal widget di ricerca, devi seguire la procedura illustrata in precedenza (quindi disattivare la funzione Dì “Ok Google” in qualsiasi momento e poi devi revocare i permessi per accedere al microfono alla app di Google.

Mantieni aggiornate le tue app

C’è un motivo per cui gli sviluppatori aggiornano costantemente le app e il più delle volte è per l’ottimizzazione della memoria o della batteria. Mantenere aggiornate le tue app significa anche avere le migliori ottimizzazioni disponibili. Allo stesso modo, elimina le vecchie app che non usi più, perché potrebbero essere in esecuzione processi in background che utilizzano la RAM e riducono la durata della batteria.

Dopo esserti assicurato che le tue app siano aggiornate, puoi esaminarle singolarmente e verificare se sono ottimizzate per la durata della batteria. Questo può essere fatto abbastanza rapidamente. Entra nelle tue Impostazioni e tocca Batteria . Da lì premi il pulsante menu (tre punti in alto a destra dello schermo) e vai a Ottimizzazione della batteria . Da lì puoi vedere quali app sono ottimizzate e modificarle. È possibile modificare solo le app di sistema non essenziali. 

Utilizza le versioni ‘Lite’ delle app

Per risparmiare la durata della batteria, per non parlare dei dati mobili, puoi usufruire delle versioni “Lite” delle app più diffuse. Queste versioni ridotte hanno caratteristiche essenziali e sono progettate per essere più semplici ed leggere rispetto ai loro omologhi completi. Sia Facebook che Messenger hanno entrambe le app Lite disponibili nel Play Store. Skype ha anche un’app Lite nel Play Store, ma potrebbe essere instabile in quanto tecnicamente non rilasciata. 

Per servizi come GmailTwitter e Instagram , non è disponibile alcuna app Lite da scaricare. Invece, questi tre siti sono ottimizzati per i dispositivi mobili a cui puoi accedere dal tuo browser usando i link qui sopra.

Usa Greenify

A differenza di molte app Android che pretendono di ottimizzare le prestazioni e aumentare la durata della batteria, Greenify funziona davvero. Greenify ti consente di mettere le altre app in ibernazione quando non sono in uso, impedendo loro di operare in background.

Questo libera risorse di sistema e migliora le prestazioni della batteria. Ad esempio, potresti utilizzare l’app Amazon per cercare oggetti da acquistare, ma non vuoi che funzioni in background o che invii notifiche. Potrebbero esserci altre app sul tuo dispositivo Android che operano in background senza una buona ragione. Greenify interrompe l’operazione inviando tali app in modalità di ibernazione, riducendo il loro impatto sul sistema, risparmiando la durata della batteria e migliorando le prestazioni.

Greenify
Greenify
Developer: Oasis Feng
Price: Free

Non utilizzare la luminosità automatica

Non utilizzare la luminosità automatica del display. Può sembrare utile, ma l’auto-luminosità è in genere più brillante di quanto realmente necessario. È preferibile impostare manualmente la luminosità su un livello basso ma confortevole e aumentarla quando necessario. Questo è uno dei migliori modi per migliorare la durata della batteria, perché lo schermo consuma batteria più di qualsiasi altra app.

Per garantire che la tua luminosità automatica sia disattivata, vai in Impostazioni rapide tirado in basso la tendina,e dovresti vedere Auto con una casella sopra e un segno di spunta. Deseleziona questa casella e la tua luminosità automatica sarà disattivata. Con alcuni dispositivi potrebbe essere necessario entrare nelle Impostazioni quindi toccare Display. Da lì dovresti vedere il livello di luminosità e troverai le impostazioni automatiche.

Disattiva la vibrazione e il feedback tattile per risparmiare la batteria

Spegni la vibrazione. A meno che tu non abbia davvero bisogno di questa funzione, disattiva gli avvisi di vibrazione per le chiamate in entrata. In realtà richiede più energia per far vibrare il telefono di quanto posso sembrare. Disattiva anche il feedback tattile (la piccola vibrazione che senti quando premi sullo schermo). Certo, è bella, ma è completamente inutile.

Imposta la modalità ‘Non disturbare’ o ‘Aereo’ 

Imposta i tempi di sospensione o la modalità di blocco per disattivare i dati WiFi e mobili quando non ne hai bisogno. Se il telefono è fondamentalmente off-limits al lavoro, impostare il dispositivo in modo che non suoni, vibri o si connetta a Internet mentre si è al lavoro. Molti telefoni hanno un’impostazione Non disturbare solo per questo scopo.

Allo stesso modo, puoi impostare il telefono in modalità aereo quando stai dormendo, oppure puoi utilizzare la modalità di sospensione per limitare le funzioni del telefono durante determinate ore del giorno, durante lo sport, al lavoro o in un altre situazioni. App come IFTTT ti consentono di creare regole che ti aiutano a risparmiare la batteria.

IFTTT
IFTTT
Developer: IFTTT
Price: Free

Non è necessario essere connessi 24/7

Spegni GPS, Bluetooth, NFC, WiFi e dati mobili quando non ne hai bisogno. Disattivare i dati sulla posizione o modificare le impostazioni della posizione per utilizzare dati WiFi o 3G anziché GPS funziona perfettamente. Ciò aumenterà la batteria sul tuo dispositivo Android.

Attiva solo Bluetooth e NFC finché ne hai bisogno (anche se consumano pochissima energia) e non è necessario che le reti WiFi e mobili siano sempre attive, specialmente se sai esattamente quando hai bisogno dell’uno o dell’altro

Non utilizzare troppi widget

Elimina i Widget che non ti servono, specialmente quelli connessi a Internet, come i widget meteo. Se disponi di più widget su diverse schermate Home, che sono costantemente sincronizzate e aggiornate (Twitter, reddit, meteo, Gmail e simili), non stai facendo alcun favore alla batteria. Basta toccare le app quando ne hai bisogno.

Se hai già un sacco di widget inutili sul tuo dispositivo, devi solo fare un paio di cose e se ne andranno. Tieni premuto a lungo sul widget. Ora trascina il widget nel cestino nella parte superiore o inferiore dello schermo (dipende dal modello).

Scopri le funzioni di risparmio della batteria del tuo telefono

Tutte le ROM, sia Android di serie, UI OEM come TouchWiz, o ROM personalizzate come CyanogenMod, hanno varie impostazioni nel menu per aiutare a conservare o ottimizzare il consumo della batteria.

HTC ha una modalità di risparmio energetico estrema, Samsung ha una modalità di risparmio energetico ultra elevata, Sony ha la modalità STAMINA e così via. Trova queste varie opzioni per il tuo dispositivo e la ROM e falle lavorare per te.

Anche se il tuo telefono non ha livelli di funzioni di risparmio della batteria come alcuni (o semplicemente non vuoi disabilitare così tante funzioni), almeno fai uso della modalità di risparmio della batteria di base.

Non utilizzare l’auto-sincronizzazione se inutile

Disattiva la sincronizzazione automatica per gli account Google. Se non hai bisogno che ogni singolo account Google venga aggiornato ogni 15 minuti, accedi alle Impostazioni e all’account Google e disattiva la sincronizzazione automatica per quelle app che non necessitano di aggiornamenti costanti.

Alcune app, come la posta elettronica, ti consentono di aggiornarle manualmente quando le avvii, anziché eseguire più auto-aggiornamenti durante il giorno in cui potresti non averne bisogno. Lo stesso vale per Twitter, Reddit e co. A meno che tu non abbia bisogno di aggiornamenti costanti o notifiche push (come per Facebook o il tuo calendario), esegui la sincronizzazione quando usi effettivamente l’app.

Riepilogo di cose da fare per aumentare la durata della batteria degli Smartphone Android

E’ bene ricordarsi sempre che il consumo della Batteria è legato all’utilizzo che ne facciamo, ecco il riepilogo dei consigli per aumentare la durata della batteria che valgono in ogni situazione per qualsiasi smartphone.

  • Impostare la luminosità manuale.
  • Impostare lo spegnimento dello schermo a 15 secondi o al valore più basso presente.
  • Impostare la geolocalizzazione su risparmio energia o disattivarla completamente.
  • Disattivare WiFi se non si utilizza.
  • Disattivare scansione Wi-Fi sempre attiva.
  • Disattivare Bluetooth ed NFC se non si utilizzano.
  • Disattivare il traffico dati quando non si utilizza lo smartphone.
  • Disattivare la vibrazione e il feedback tattile della tastiera.
  • Disattivare la rotazione automatica se non utilizzata.
  • Utilizzare uno sfondo nero (non scuro ma completamente nero) su schermi Amoled.
  • Utilizzare il risparmio energetico avanzato se presente.
  • Passa alle reti GSM in caso di scarsa connessione.

Un consiglio è quello di diffidare dalle applicazioni che vi promettono di aumentare magicamente la durata con funzioni intelligenti che spesso vanno a fare l’esatto contrario.

Come fare per Allungare la vita della batteria

Ecco una guida per consentirvi di allungare la vita dalla batteria del vostro smartphone e farla durare il più a lungo possibile.

Il fattore principale per aumentare la vita di una batteria è il modo in cui viene ricaricata. Ecco come fare per caricare correttamente le batterie dello smartphone.

  • Arrivate al 1520% di carica residua.
  • Spegnere lo smartphone.
  • Ricaricare lo smartphone per 2 ore da spento.
  • Accendere lo smartphone con caricatore ancora inserito.
  • Dopo 2 minuti scollegare il caricatore.

E’ consigliabile caricare la batteria con lo smartphone spento poiché in questo modo verrà eseguita più velocemente e con minor dispendio energetico. Se caricate lo smartphone da acceso allora aspettate il 100% e poi staccate il caricatore. 

IMPORTANTE: una batteria al litio non va fatta scaricare totalmente e dovrebbe sempre avere una carica residua compresa tra il 20% e l’80%.

Data l’importanza di mantenere la carica residua in un range tra il 20 e l’80% è opportuno dotarsi di un Power Bank di almeno 3.000 mAh per non permettere lo spegnimento dello smartphone e quindi rischiare di danneggiare la batteria.

Ci siamo persi qualcosa? Quali sono i tuoi migliori consigli per risparmiare la batteria? Scivicelo nei commenti.

One comment

  1. Anche il riavvio quotidiano pulisce la ram e di conseguenza il consumo sarà minore. Grazie dei consigli molto utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *