Fare foto belle con lo smartphone: 5 Trucchi per tutti

Come scattare foto migliori con il telefono. 5 Semplici consigli per migliorare le foto fatte con lo smartphone. Fotografare con lo smartphone: 5 Trucchi.

Fare foto belle con lo smartphone: 5 Trucchi per tutti

Ti piace scattare foto con lo smartphone ma le fotografie, spesso, non vengono belle come vorresti? Vuoi ottenere foto migliori con lo smartphone?  In questa guida troverai 5 trucchi e consigli per fare foto più belle con lo smartphone.

Tutti abbiamo, al giorno d’oggi, uno smartphone e ora, con tutte le applicazioni che hanno creato appositamente per scattare, modificare e condividere le nostre immagini, è diventato più facile fotografare con il proprio cellulare e ottenere delle belle foto. Basterà avere un po’ di occhio e delle basi di fotografia per poter fare degli scatti quasi al livello di una reflex.

I trucchi e i consigli che aiutano a scattare una bella foto con lo smartphone, sono gli stessi che si applicano per fare una bella foto con una reflex o con qualsiasi altra fotocamera.

 5 Trucchi e consigli per fare foto belle con lo smartphone

Utilizzare la regola dei terzi

Come primo trucco per fare una bella foto con lo smartphone, consiglio di imparare ad utilizzare la Regola dei terzi. Utilizzata per secoli dai pittori, la regola dei terzi, sta alla base della fotografia e consiste nel dividere l’immagine in terzi (due linee verticali e due linee orizzontali) e nel posizionare il soggetto che si desidera immortalare in uno dei quattro punti di intersezione (nella maggior parte delle fotocamere troverete la voce Griglia tra le impostazioni). 

I pallini rossi sono detti punti di interesse, nei quali è bene posizionare il soggetto principale; le linee nere del reticolo sono dette linee di forza, lungo le quali è utile posizionare gli altri soggetti o oggetti a complemento del soggetto principale.

Quindi mettere un soggetto al centro dell’inquadratura è sempre sbagliato? Assolutamente no. Dipende dai casi. Magari potremmo colpire l’interesse dell’osservatore collocando un soggetto al centro dell’inquadratura e ricercando una perfetta simmetria; oppure inquadrando un volto potremmo cercare di avere un lato del viso illuminato e l’altro completamente all’ombra. Diciamo che, in generale, soggetti posti nei centri di interesse rendono la foto più dinamica; potremmo dire più seducente.

Posizionare correttamente la linea dell’orizzonte

Un classico errore commesso dai neofiti che inquadrano uno scenario o un panorama è quello di posizionare la linea dell’orizzonte al centro della fotografia.

Invece per fare una bella foto, la linea dell’orizzonte va sempre posta in uno dei due terzi (inferiore o superiore) dell’inquadratura a seconda che ci interessi di più dare rilevanza al cielo o al terreno/mare.

Nella fotografia panoramica la linea dell’orizzonte deve passare attraverso i punti 1 e 2 oppure attraverso i punti 3 e 4. Nel caso in cui la parte interessante dell’inquadratura sia il cielo, l’orizzonte seguirà la linea bassa in modo di dare maggiore importanza ai colori ed alle nuvole.

Nel caso il cielo sia poco interessante, l’orizzonte seguirà la linea superiore, così da concentrare l’attenzione sul terreno. Posizionare l’orizzonte al di fuori delle linee di forza creerebbe un immagine virtualmente sbilanciata.

Riempire l’inquadratura: fare due passi in avanti

Un errore tipico della fotografia con lo smartphone è scattare una foto “vuota”, con il soggetto troppo piccolo in rapporto all’inquadratura. Provate ad avvicinarvi: le cose possono cambiare radicalmente e rendere una foto anonima ben più interessante. In fotografia spesso si dice che il miglior zoom sono le proprie gambe.

Mai utilizzare lo Zoom Digitale

E’ una funzione da evitare accuratamente sia sulle fotocamere digitali sia sui cellulari con fotocamera. Quel che si guadagna in termini di ingrandimento del soggetto lo si perde, con gli interessi, in termini di qualità della foto.

Questo perchè lo zoom digitale non fa altro che sfruttare il software per ingrandire l’immagine e ritagliarla, risultando spesso in uno spiacevole effetto sgranato.

Usare un’app fotocamera migliore e alternativa a quella predefinita

Sugli smartphone Android e su iPhone si possono installare applicazioni diverse per scattare foto. Tra le applicazioni migliori per scattare foto con un iPhone ci sono

‎Camera+
‎Camera+
Developer: LateNite Apps
Price: 3,49 €+
The app was not found in the store. 🙁

Per scattare foto con Android invece si può installare

ProCapture
ProCapture
Developer: NEast Studios
Price: 4,29 €
Camera FV-5
Camera FV-5
Developer: FGAE
Price: 2,99 €

Queste applicazioni alternative permettono anche di impostare la messa a fuoco, il bilanciamento del bianco e l’esposizione ed altri miglioramenti e personalizzazioni che normalmente sono incluse solo in fotocamere di fascia alta o professionali.

Autore MaiDireLink

Marco Stella, è un Blogger Freelance, autore su Maidirelink.it, amante del web e di tutto ciò che lo circonda. Nella vita, è un fotografo ed in rete scrive soprattutto guide e tutorial sul mondo Pc windows, Smartphone, Giochi e curiosità dal web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *