Android Instant Apps: cosa sono e come si usano

Arrivano in Italia le Android Instant Apps, ecco come usarle. Cosa sono, come funzionano le Android Instant Apps. Come usare le app senza scaricarle.

Android Instant Apps: cosa sono e come si usano

Dopo un breve periodo di test, le Android Instant Apps sono arrivate anche in Italia. Grazie alle Android Instant App sarà possibile testare le app senza il bisogno di essere scaricate e installate, ma visualizzate come se si trattasse di una pagina web.

Cosa sono le Android Instant Apps? sono un nuovo modo di concepire le applicazioni: in sostanza, l’utente può provare un’applicazione online, per farsene un’idea, prima di scaricarla, installarla e, se del caso, acquistarla: in questo modo è possibile risparmiare spazio in locale, e traffico dati, per applicazioni che magari si userà una sola volta, o che potrebbero non piacere e, in quanto tali, venir rimosse dopo breve.

Come funzionano e come si usano le Android Instant Apps? Il funzionamento di Android Instant Apps è particolarmente intuitivo: non dovremo né visitare il Play Store, né scaricare l’applicazione mettendoci in attesa per il termine dell’installazione.

In secondo luogo, si potranno utilizzare determinati servizi, senza scaricare le app: pensiamo a un check-in e alla necessità odierna di scaricare l’applicazione della compagnia che, in realtà, non ci servirebbe a null’altro.

Per provare le Android Instant Apps dovete prima abilitare la relativa opzione aprendo il Play Services (presente sotto Impostazioni > Google in Nougat) e dirigendovi sotto la voce Servizi e che sono in roll out graduale, dunque potrebbero non essere ancora disponibili per tutti.

Sarà sufficiente effettuare una ricerca dell’app sulla barra di Google (dall’applicazione Google) e premere sul risultato che riporta la voce “Instant app” in italiano “App istantanea“.


 

Al momento non tutte le applicazioni prevedono questa possibilità. Per ora, BuzzFeed, Periscope, Viki ,Wish, e abbiamo conferme dirette solo su smartphone Nexus e Pixel. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *