Come bloccare un contatto su WhatsApp e cosa vede la persona bloccata

Praticamente tutti abbiamo WhatsApp e lo usiamo spesso per comunicare con amici, familiari, per effettuare videochiamate con colleghi o addirittura estranei con i cui dobbiamo chattare per un qualsiasi motivo professionale.

Ma ciò rende l’applicazione di messaggistica anche piena di troll, spam o estranei che ti infastidiscono continuamente. Ma per fortuna puoi bloccare un contatto su WhatsApp per impedirgli di contattarti o di inviarti messaggi continuamente senza la tua autorizzazione.

Puoi bloccare un contatto su WhatsApp in pochi secondi così eviterai che continui a inviarti messaggi, a inviarti foto, ecc. Inoltre, puoi anche segnalare quella persona se sei costantemente molestato o spammato.

Oppure puoi semplicemente bloccare qualcuno che non ti piace o che ti disturba con messaggi, catene, foto e meme inoltrati che riempiono la galleria del tuo cellulare.

Se hai bisogno di bloccare qualcuno in modo che non ti disturbi più e vuoi sapere cosa vede l’utente nel momento in cui lo fai, o anche se sei tu che credi di essere stato bloccato da qualcuno, segui la guida qui sotto.

Come bloccare un contatto su WhatsApp

La procedura di blocco è molto semplice e identica in tutti i sistemi operativi mobili. Nel caso di WhatsApp Web possiamo solo mettere a tacere i contatti ma non bloccarli, ma iniziamo con la procedura di blocco sui dispositivi mobili.

La prima cosa che faremo è aprire l’applicazione WhatsApp e cercare nella lista dei contatti quella che vogliamo bloccare.

Una volta individuato, facciamo clic su di esso e ci mostrerà tutte le informazioni di quel contatto: numero di cellulare, stato, multimedia condivisi con lui e nell’ultima posizione appare l’opzione “blocca questo contatto“.

Ora non ci resta che fare clic su di esso e confermare in modo che la persona non possa più contattarci tramite la chat.

L’azione di blocco è completamente reversibile e la persona continuerà a comparire nel nostro elenco di contatti a meno che non la rimuoviamo completamente dall’agenda. 

Se cambiamo idea e vogliamo sbloccare lo stesso contatto, tutto ciò che dobbiamo fare è seguire gli stessi passaggi del blocco e basta, ma non riceveremo mai i messaggi che ci ha inviato precedentemente mentre era bloccato.

Cosa vede la persona bloccata?

La risposta è semplice: niente. WhatsApp non ci avvisa in caso di blocco, a causa delle sue politiche sulla privacy. In effetti, dalla loro pagina di supporto affermano che “non possiamo confermare se qualcuno ti ha bloccato o no, perché sarebbe una violazione della privacy di quella persona”.

Ma allora, c’è un modo in cui i contatti capiscono che li abbiamo bloccati? Sì, ci sono diverse indicazioni, forse un po ‘ambigue ma sicure, che ci aiutano a confermarlo quasi al 100%.

  • Non vedrà l’ultima ora in cui ci siamo collegati: questa è una delle prime cose che possono far sospettare che è stato bloccato. Se una persona ha sempre mostrato l’ultima ora online, potrebbe essersi stancata di questa opzione e averla disattivata, ma ci sono buone probabilità che sia stato attivato un blocco.
  • la doppia spunta blu non arriva mai: i messaggi ricevuti mostrano un doppio controllo. I messaggi inviati a una persona che ti ha bloccato non saranno mai ricevuti quindi la doppia freccia di verifica non apparirà mai.

  • Nessuna foto o stato del profilo. Se non riusciamo a vedere la foto del profilo o lo stato della persona in questione, potrebbero aver deciso di rimuovere la foto ed eliminare il loro stato, ma se i due precedenti indizi sono verificati, c’è solo una spiegazione: Bloccato!!

Le ultime versioni di WhatsApp su iOS e Android hanno migliorato la funzione di blocco dei contatti. Ora un avviso apparirà se stiamo per inviare un messaggio alla persona che avevamo bloccato. Inoltre, migliora la gestione dell’elenco dei contatti bloccati tra le altre nuove funzionalità.

Se per qualche motivo non lo ricordiamo di aver bloccato qualcuno, ora WhatsApp inizierà ad avvisarlo. Fino ad ora la chat con quella persona era appariva come qualsiasi altra chat, potevamo capirlo solo dalle impostazioni dell’app consultando l’elenco dei bloccati.

La nuova funzione si applica solo all’utente che configura un blocco e non a quello bloccato. Cioè, il messaggio che apparirà in una conversazione con una persona bloccata verrà visualizzato solo sul nostro telefono.

Allo stesso modo di prima, la persona bloccata non saprà di trovarsi in quello stato (anche se come visto in precedenza ci sono sempre modi per intuirlo).

In più WhatsApp mostrerà un messaggio alla fine della conversazione che dice “Hai bloccato questo contatto. Fai clic per sbloccare” in una finestra con sfondo blu nella parte centrale.

Infatti, se facciamo clic sul messaggio come dice il testo stesso, il contatto verrà sbloccato mostrando un avviso di conferma. Nel fare ciò, appare un nuovo messaggio “Hai sbloccato questo contatto” per confermarti della nuova situazione. Questi messaggi verranno mantenuti in conversazione in ordine cronologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *