Recensione Monasterium: svolgimento del gioco e componenti

Monasterium

Gestione Dadi Piazzamento lavoratori
8

Punteggio

Recensione Monasterium: svolgimento del gioco e componenti

Recensione Monasterium: svolgimento del gioco e componenti

In questa recensione di Monasterium daremo una veloce occhiata al regolamento, ai componenti e alle principali meccaniche di questo nuovo gioco da tavolo.

Siamo all’inizio del Medioevo, in una bellissima valle in cui convivono 5 monasteri che cercano di diffondere la Parola di Dio. Come presidi di una delle principali scuole ecclesiastiche del paese, cercheremo inviare i migliori i novizi che stiamo formando nelle posizioni più rilevanti di questi monasteri al fine di aumentare il prestigio delle nostre scuole.

Con questo tema classico ci viene presentato Monasterium, un eurogame di Arve D. Fuhler che permette partite da 2 a 4 giocatori con una durata che varia dai 90 ai 120 minuti.

Monasterium è uno di quei giochi che, per la sua meccanica, rimane all’interno della linea dei medi Eurogames, senza complicazioni eccessive nelle azioni da svolgere ma con un sistema elaborato per la gestione delle risorse e dei lavoratori (novizi in questo caso) che favorisce la ricerca di combo per ottenere il massimo da ogni turno.

A questa meccanica di piazzamento dei lavoratori dobbiamo aggiungere una gestione dadi e maggioranze, quest’ultima elemento cruciale per il punteggio finale.

Durante il gioco, i novizi che posizioneremo nei monasteri verranno rimossi dal nostro tabellone personale, sbloccando così nuove abilità associate alla colonna corrispondente. In questo modo, man mano che il gioco procede, otterremo azioni alternative per ciascuno dei valori dei dadi. Ogni riga ti permetterà di posizionare un novizio in una stanza diversa, ma devi prestare attenzione a quale colonna vuoi sbloccare, potenziando i dadi di quello specifico valore.

Componenti presenti all’interno della scatola del gioco Monasterium

All’interno di una grande scatola di Monasterium, dimensioni 31,5 × 22,5 × 9, troviamo i seguenti componenti:

  • Tabellone di gioco principale
  • 40 tessere di vetro colorato (8 di ogni tipo) (cartone)
  • 10 dadi neutri (legno)
  • 12 dadi giocatore (3 di ogni colore) (legno)
  • Marcatore calice (cartone)
  • Indicatore degli anni (cartone)
  • 19 lettere (70 × 70 mm.):
    • 15 carte missione
    • 4 lettere di referenza
  • 12 tessere libro rosso (cartone)
  • 20 gettoni blu (cartone)
  • 30 gettoni calderone marrone (cartone)
  • 30 Gettoni Rosario (cartone)
  • 36 gettoni immagine (cartone)
  • Tabellone per 4 giocatori (cartone)
  • 20 tessere azione principale (cartone)
  • 4 Tessere Rilancio (cartone)
  • 4 pedine messaggero (1 di ogni colore) (legno)
  • 96 novizi (24 di ogni colore) (di legno)
  • 28 dischi segnapunti (7 di ogni colore) (legno)
  • 4 gettoni da 0/100 punti (cartone)
  • Regolamento

Come si gioca a Monasterium: svolgimento del gioco, regole e meccaniche

L’area di gioco del Monasterium è divisa in tre grandi blocchi, tutti con azioni interconnesse, che sono: il tabellone di gioco centrale, dove troviamo l’illustrazione della valle con i 5 monasteri a cui tutti i giocatori potranno inviare i loro novizi.

Successivamente abbiamo la Plance Azione personale, dove all’inizio del gioco posizioneremo 20 dei nostri novizi che bloccheranno diverse azioni, ed infine l’area vetrata, anch’essa personale, che inizierà vuota ma che riempiremo durante il gioco con le tessere di vetro colorato che otterremo attraverso diverse azioni.

Oltre ai suddetti Novizi, ogni giocatore inizierà la partita con un dado personale del proprio colore, un numero variabile di dadi neutri (bianchi) a seconda del numero di giocatori, 2 gettoni influenza, 2 gettoni Zuppa e 1 gettone Rosario.

Cominciamo con il tabellone principale. Questo rappresenta una valle in cui troviamo cinque monasteri. Ogni monastero mostra una cappella, un’area con alcune stanze (ciascuna con un colore: marrone, rosso o blu) e un’area del chiostro all’interno dell’area delle stanze. Ogni monastero è identificato da un tipo di vetro colorato che produce. Questi monasteri sono collegati ad una strada principale. Nella zona centrale inferiore troviamo la traccia di avanzamento del gioco (tre anni). Attorno al tabellone abbiamo la classica traccia del punteggio con caselle numerate da 0 a 99. E nella fascia inferiore troviamo degli spazi per creare i gruppi dei dadi.

I dadi saranno l’elemento fondamentale del gioco, poiché forniranno punti azione da utilizzare in ciascuno dei turni. Ogni giocatore avrà dadi personali e dadi bianchi che, all’inizio di ogni round, verranno configurati sul tabellone principale dagli stessi giocatori.

La differenza tra un dado bianco e un dado personale è che i dadi personali possono essere utilizzati solo dal giocatore con quel colore, mentre i dadi bianchi possono essere selezionati da qualsiasi giocatore.

Monasterium si gioca in 3 anni e in ogni anno ci sono tanti round quanti sono i giocatori. Ogni giocatore sarà il primo giocatore almeno una volta per ogni anno. Un round è suddiviso in 3 fasi:

  1. Posizionamento dei dadi
  2. Fase azioni
  3. Fine del round

Posizionamento dei dadi

Al tuo turno tirerai i dadi bianchi e i dadi del tuo colore che hai a disposizione. Quindi sceglierai uno dei risultati e posizionerai tutti i dadi che mostrano quel risultato nello spazio corrispondente al numero. Fatto questo sarà il turno del giocatore successivo e i giocatori continueranno in questo modo finché ci saranno dadi da piazzare.

Fase azioni

Durante il tuo turno, scegli uno spazio dadi che contiene dadi bianchi o colorati e prendi dadi da quello spazio posizionandoli sulla tessera azione corrispondente.

  • I dadi del colore di un altro giocatore non possono essere scelti.
  • Quando scegli uno spazio che contiene almeno uno dei tuoi dadi personali e bianchi, devi prima prendere i tuoi dadi.
  • Puoi scegliere fino a un massimo di 3 dadi per turno dagli spazi da 1 a 5, puoi prendere solo 1 dado per turno dallo spazio 6.

Ogni dado che scegli può eseguire un’azione che corrisponde a una colonna dello stesso valore. Le plance personali iniziano con una singola azione per colonna e man mano che i novizi saranno usati avremo più azioni disponibili.

I diversi tipi di azioni disponibili sono:

  • Manda un novizio in un monastero. Il giocatore rimette le risorse corrispondenti alla riga in cui si trova il novizio nella riserva e lo colloca in una delle stanze disponibili nel monastero. Per poter inserire un novizio nel chiostro, sarà necessario disporre di un novizio in una stanza adiacente ad uno spazio libero nel chiostro del monastero. Se un novizio è stato mandato in una stanza, il giocatore riceverà un bonus:
    • Stanza marrone: 1 punto vittoria e un gettone strumento.
    • Stanza blu: 2 punti vittoria e un segnalino libro.
    • Stanza rossa: 3 punti vittoria e una finestra di vetro colorato dal monastero corrispondente (a patto che tu possa legalmente posizionarla nella tua area di vetro colorato), ricevendo la ricompensa indicata nella riga o nella colonna dello spazio in cui si trova (se completata una riga e / o una colonna, vengono assegnati i punti corrispondenti).
  • Ottenere risorse. Il giocatore prende le risorse corrispondenti dalla riserva generale.
  • Sposta il carro. Il giocatore fa avanzare la sua pedina carro del numero corrispondente di caselle. Se il carro supera una casella bonus, viene attivata immediatamente:
    • Esegui una delle azioni disponibili (come se avesse preso un dado di valore 6).
    • Ottieni un gettone calderone o potenzia una risorsa.
    • Ottenere qualsiasi vetrata (senza bisogno di un novizio nella corrispondente cappella del monastero) che può legalmente collocare sulla sua tavola personale, ricevendo la ricompensa indicata nella riga o nella colonna della piazza in cui si trova (se una riga è completata e / o colonna, vengono annotati i punti corrispondenti).
    • Ottieni un nuovo dado (o ricevi 5 punti vittoria se tutti i dadi sono già stati lanciati).
    • Migliora le risorse. Il giocatore trasforma un gettone calderone in uno strumento o uno strumento in un libro.
  • Fabbricazione di vetro. Il giocatore prende una finestra di vetro colorato da un monastero in cui ha almeno un novizio nella cappella e che può legalmente collocare nella sua area di vetro colorato, ricevendo la ricompensa indicata nella riga o colonna dello spazio in cui si trova (se una riga e / o una colonna è completata, vengono assegnati i punti corrispondenti).
  • Guadagna punti vittoria.

Spostando il carro si accede a quei monasteri che risultano collegati da un sentiero. Inoltre lungo il tabellone ci sono diversi vantaggi che raccogliamo subito quando li superiamo con il carro. I vantaggi sono i seguenti:

  • Eseguire qualsiasi azione disponibile.
  • Prendi un gettone influenza rosario.
  • Prendi un gettone zuppa o scambia un gettone zuppa con uno strumento o scambia uno strumento con un libro.
  • Scegli un gettone di vetro colorato da qualsiasi monastero e posizionalo immediatamente.
  • Prendi un dado del tuo colore che puoi usare nel round corrente. Se non puoi prendere il dado, guadagni 5 punti prestigio.

Per inviare novizi, è necessario soddisfare alcuni requisiti; Il carro deve essere collegato da un sentiero al monastero oppure avere precedentemente collocato uno dei tuoi novizi nella cappella del monastero.

I novizi delle prime 2 file possono essere inviati solo agli edifici, quelli dalla fila 3 alle cappelle e quelli dalla fila 4 ai chiostri. Quando mandi un novizio dalla fila 1 o 2 a un edificio devi pagare 2 o 3 risorse di un certo tipo più 1 influenza. A seconda del tipo di risorsa utilizzata, ti daranno vantaggi automatici (martelli, libri o vetrate).

Il numero di novizi che una cappella può contenere avrà una limitazione variabile a seconda del numero di giocatori, e il vantaggio che ci daranno è quello di poter inviare nuovi novizi in detto monastero senza la necessità che il carro sia adiacente ad un sentiero.

Fine del round

A meno che non siamo nell’ultimo round del terzo anno. Procedi come segue:

  • Ogni giocatore recupera i dadi del proprio colore, così come tanti dadi bianchi quanti ne aveva ricevuti all’inizio del gioco.
  • Ogni giocatore rimette la sua tessera rilancio dadi sul lato attivo (se l’aveva usata durante il round).
  • Il segnalino calice viene passato al giocatore seduto a sinistra. Se arrivasse al giocatore iniziale, il segnalino dell’anno dovrà essere fatto avanzare.

fatto questo inizia un nuovo round.

Fine del gioco

La partita termina alla fine dell’ultimo round del terzo anno. La punteggio finale viene calcolato così:

  • Per ogni monastero, il giocatore o i giocatori con il maggior numero di novizi ottengono cinque punti.
  • Il giocatore ottiene 1/3/6/10/15 punti se ha novizi nelle cappelle dei monasteri 1/2/3/4/5.
  • Per ogni monastero, il giocatore moltiplica il numero dei suoi novizi nella cappella per il numero dei suoi novizi nel chiostro, raddoppiando il risultato.
  • Il giocatore ottiene 1 punto per ogni gettone utensile.
  • Il giocatore ottiene 2 punti per ogni tessera libro.
  • Il giocatore aggiunge zuppe, influenze, rosari e divide per 2, guadagnando quel totale in punti.

Il giocatore con il maggior numero di punti vittoria sarà il vincitore. In caso di parità, i giocatori condividono la vittoria.

Mai Dire Meeple è un sito dedicato a recensioni di giochi da tavolo, classifiche, regolamenti da scaricare, notizie e altro ancora. Tutto ciò di cui hai bisogno per trovare il tuo prossimo nuovo gioco da tavolo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Lost Password