I Migliori Siti Web

I migliori cloud storage per il backup online di file e foto

Questi sono i migliori servizi di cloud storage che puoi scegliere in sicurezza per fare una copia di backup per le tue foto e video.

L’utilizzo di un servizio di archiviazione cloud può essere molto utile. Grazie ad un servizio di cloud storage, è possibile avere una sorta di hard disk online, ovvero archiviare virtualmente file, foto e diversi tipi di documenti.

Ciò significa che se utilizzi un servizio di archiviazione cloud, puoi accedervi da qualsiasi dispositivo con accesso a Internet, purché tu disponga dei dati di accesso.

Oltre ad essere un modo molto pratico per lavorare sullo stesso documento da diversi dispositivi, o per poter visualizzare le tue foto ovunque tu sia, è anche un modo altamente consigliato per fare copie di backup.

Quindi, è chiaro che l’utilizzo di un servizio di cloud storage è altamente raccomandato, ma quale servizio dovrei scegliere?

Se hai avuto il tempo di trovare alcune informazioni sui diversi servizi di cloud storage, ti sarai accorto che sono troppi. Questo può rendere difficile la scelta del servizio giusto per te.

La tua scelta dipenderà da molti fattori: lo spazio che desideri, il tipo di strumenti extra che preferisci e, soprattutto, il prezzo. Per questo motivo, in questo articolo spieghiamo di più sui nostri servizi di cloud storage preferiti, sperando di aiutarti nella scelta.

I migliori siti web per fare il backup online di file e foto

Google Drive

Google Drive è uno dei molti dei servizi che Google offre attualmente. Non appena crei un account Google, ottieni 15 GB di spazio. Se utilizzi Gmail, Google Calendar o persino YouTube, hai automaticamente un account Drive.

Lo spazio è condiviso tra tutti questi servizi, ovvero all’interno di quei 15GB di spazio disponibile sono inclusi i file allegati alle email dal tuo account Gmail o le copie di backup automatico delle foto da Google+.

Google Drive offre due modi per caricare foto e video. La prima è l’opzione “Alta qualità”, l’altra opzione per caricare le foto è “Originale”.

Drive funziona allo stesso modo della maggior parte dei servizi di archiviazione cloud: in Windows viene creata una cartella collegata a una versione duplicata nel cloud. Google Docs consente a due persone di aprire lo stesso documento e lavorarci contemporaneamente.

La precedente app Google Drive è stata sostituita da “Backup e sincronizzazione” per Windows e macOS, con le versioni mobili di Google Drive per Android e iOS.

Google Drive ha un sistema di sincronizzazione selettiva, quindi puoi scegliere quali cartelle sincronizzare su ciascuno dei tuoi dispositivi.

Le applicazioni hanno un’interfaccia abbastanza intuitiva, e i file sono organizzati in un “modo ad albero” grazie al quale la ricerca di ogni file è molto semplice. Puoi scegliere quali file specifici sono disponibili offline nelle versioni mobili.

Sarai in grado di modificare questi file se sono stati creati in Google Docs. Quando ti riconnetti a Internet, i file verranno sincronizzati di nuovo. Per altri formati (come Word) dovrai aprirli in un’altra applicazione, creando così una copia duplicata.

I dati vengono crittografati in AES a 128 bit anziché crittografati a 256 bit da Box, OneDrive o Dropbox.

Google ha dichiarato che non accederà ai contenuti di alcuna cartella di Drive se non richiesto dalle autorità. Google offre anche il sistema di sicurezza per la verifica in due passaggi.

Se sei un amante del mondo Google e utilizzi molti dei suoi strumenti, Google Drive è la tua soluzione perfetta per archiviare file nel cloud.

Microsoft OneDrive

Microsoft OneDrive è integrato con Windows 10, quindi è sicuramente l’opzione di archiviazione cloud più ovvia per gli utenti Windows.

Tuttavia, l’account di base offre solo 5 GB di spazio di archiviazione gratuito. Sebbene questa quantità sia sufficiente per molti, vale la pena ricordare che in precedenza offrivano 15 GB (che puoi ottenere con Google Drive).

Naturalmente, se vuoi aumentare la capacità, ci sono piani di pagamento. Puoi ottenere 50 GB per soli € 2 al mese. E se ti iscrivi a Office 365 Personal per € 69 all’anno, riceverai 1 TB di spazio (più tutti gli strumenti di Office 365).

L’interfaccia di OneDrive utilizza lo stesso layout delle versioni più recenti di Microsoft. È possibile creare cartelle e file sul Web, inclusi i formati Office e OneNote, grazie alla sua stretta relazione con Office Online.

La sincronizzazione selettiva è stata introdotta con Windows 10, il che significa che non è necessario che tutti i file di OneDrive occupino spazio su tutti i dispositivi.

OneDrive ha anche reso la condivisione di file con i tuoi amici un’attività molto semplice. Come? Grazie al suo collegamento con i social network.

Puoi anche impostare le autorizzazioni per ogni utente, consentendo loro solo la lettura del file o la possibilità di modificare. (E a differenza di Dropbox, Microsoft include questa funzione nella sua versione gratuita.)

C’è anche una funzionalità che ti consentirà di accedere in remoto ai file su un altro computer tramite il sito Web di OneDrive.

Se la privacy è una delle tue preoccupazioni, dovresti essere consapevole del fatto che Microsoft si riserva il diritto di analizzare i tuoi file per quello che considererebbe “contenuto discutibile”. Apple ha una politica simile, che li rende servizi oggettivamente più invadenti rispetto ai loro concorrenti.

Se sei un utente Windows, ha senso registrarsi per l’account gratuito da 5 GB. Ricorda che se sei disposto a pagare un po’ (2 € al mese) puoi ottenere 50 GB.

pCloud

Se apri un nuovo account con pCloud ottieni fino a 3 GB di spazio di archiviazione gratuito. È possibile aumentare tale numero fino a 10 GB eseguendo le seguenti attività:

  • 1 GB in più quando verifichi la tua email
  • 1 GB extra se installi pCloud Drive
  • 1 GB extra se scarichi l’app mobile
  • 1 GB extra se attivi l’opzione per caricare le foto automaticamente
  • 3 GB extra per invitare amici (entrambi riceverete 1 GB extra quando si registrano)

E sebbene 10 GB possano essere una quantità decente se non hai molti file da archiviare, ti consigliamo di controllare i prezzi dei loro piani premium in quanto potrebbero interessarti.

Attualmente puoi scegliere l’opzione 500 GB per 4,99 € al mese o 49,88 € se paghi per un anno intero; oppure l’opzione 2 TB che ti costerà 9,99 € al mese o 95,88 € se paghi contemporaneamente per tutto l’anno.

Vale la pena ricordare che pCloud offre anche piani “a vita”. Cioè, pagherai solo una volta per ottenere il servizio. Sebbene la cifra possa essere costosa in anticipo, può anche essere un buon investimento a lungo termine che ti farà risparmiare denaro.

I piani a vita di PCloud offrono anche opzioni di 500 GB (175 €) o 2 TB (350 €). A queste due opzioni “a vita” si aggiunge quella del Piano Famiglia, che ti costerà 500 euro, ma che ti permette di condividere l’account con cinque utenti diversi.

Sono disponibili applicazioni per Windows, Mac, Linux, iOS, iPadOS e Android e puoi anche accedere al tuo account tramite il loro sito web, se preferisci.

Le applicazioni per iOS e Android hanno una funzione chiamata ‘Caricamento automatico delle foto’ che ti permette di attivare l’opzione che le foto ed i video che fai con il tuo smartphone vengano caricati automaticamente nel cloud.

pCloud non impone restrizioni sulla dimensione dei file, quindi puoi caricare qualsiasi file consentito dal tuo spazio di archiviazione.

Grazie ai suoi server nell’Unione Europea, i file vengono caricati a grande velocità e anche la sincronizzazione è veloce e molto efficiente. Inoltre, tutti i trasferimenti di dati tra i server pCloud e il tuo dispositivo sono crittografati con TLS / SSL, il che favorisce la sicurezza dei tuoi file.

pCloud offre modalità di importazione che ti consentono di trasferire automaticamente i file da altri servizi cloud, inclusi Dropbox e Google Drive, il che è comodo se sei in procinto di passare da uno all’altro o se desideri semplicemente un backup aggiuntivo dei tuoi file. File.

Come con quasi tutti i servizi di archiviazione cloud, puoi condividere i tuoi contenuti con amici o colleghi inviando collegamenti che consentono l’accesso a cartelle e documenti. Questi hanno anche le autorizzazioni, quindi puoi determinare se la persona con cui stai condividendo il file può modificarlo o semplicemente visualizzarlo.

Un buon modo per condividere i file è il “collegamento di caricamento”. Questo è un collegamento univoco che puoi inviare a qualcuno con cui desideri condividere un file.

Utilizzando il collegamento, il file del tuo amico diventerà parte del tuo pCloud. In questo modo ti risparmierai di dover cercare tra le vecchie email o nella tua cartella “Download”.

I clienti con accesso gratuito possono accedere a qualsiasi versione precedente di un documento per 15 giorni, mentre i clienti premium possono accedere alle versioni precedenti di documenti fino a 30 giorni.

Uno degli strumenti più utili in pCloud è la sua cartella Crypto, in cui puoi salvare i file che vuoi tenere lontano da “occhi indiscreti”, siano essi hacker o alcune agenzie governative.

Il contenuto di questa cartella è crittografato sul tuo dispositivo in locale. Nemmeno i dipendenti di pCloud possono leggerlo senza la tua password. pCloud utilizza la crittografia AES a 256 bit per file e cartelle, mentre la chiave di crittografia utilizza RSA a 4096 bit (entrambe le crittografie sono extra sicure).

I file e le cartelle non vengono crittografati automaticamente, ma devi trascinare quelli che desideri crittografare nella cartella Crypto. Ciò significa che puoi avere file crittografati e non crittografati allo stesso tempo.

Questa possibilità è molto utile per condividere documenti non riservati con gli amici e allo stesso tempo poter avere un ulteriore livello di sicurezza nei file desiderati.

pCloud è un ottimo servizio, è facile da usare e offre una buona quantità di spazio di archiviazione gratuitamente. Inoltre, la sua versione a pagamento può essere acquistata a un prezzo abbastanza ragionevole.

L’opzione Cartelle crittografiche è anche una caratteristica molto bella, soprattutto perché ti consente di scegliere quali file vuoi crittografare e quali no.

Amazon Drive

Probabilmente non sai che gran parte dell’attività di Amazon si basa sull’archiviazione cloud. Amazon Drive è nato come servizio di base per il backup di foto e video.

Tuttavia, oggi se sei un membro di Amazon Prime ottieni spazio di archiviazione illimitato per foto e 5 GB per video, musica e altri file.

Oltre al pacchetto base, Amazon include anche un servizio di archiviazione musicale, Cloud Player, che consente di archiviare gratuitamente 250 brani online .

Puoi accedere a questi file dal tuo dispositivo mobile (Android o iOS), tramite l’applicazione Amazon MP3. Hai anche la possibilità di riprodurli o scaricarli.

Se hai bisogno di più spazio di archiviazione, puoi accedere alla versione a pagamento per £ 55 all’anno (€ 61,91 circa) e avere uno spazio di archiviazione illimitato.

Le app sono disponibili per iOS e Android, oltre che per Windows e Mac. Offrono anche l’applicazione Prime Photos, dedicata all’archiviazione delle foto sul telefono.

In Prime Photos, i volti vengono riconosciuti automaticamente, quindi puoi cercare rapidamente le foto di qualcuno in particolare o persino degli oggetti. L’applicazione principale di Amazon Drive ha un’interfaccia semplice e facile da usare. I file salvati nella cartella Amazon Drive vengono automaticamente archiviati nel cloud.

Amazon Drive era una piattaforma troppo semplice. Ma ora che offre un servizio di backup completo e adeguato per tutti i tuoi file (oltre a offrire spazio di archiviazione illimitato a un prezzo annuale ragionevole), siamo lieti di consigliarlo.

Dropbox

Dropbox è uno dei pochi servizi che offre supporto per gli utenti Linux e Blackberry. Può essere utilizzato anche su Windows, macOS, Android e qualsiasi iOS standard. Ha anche un’applicazione ufficiale per i telefoni.

L’account di base gratuito offre solo 2 GB di spazio. Se vuoi solo archiviare documenti, questo spazio è più che sufficiente, ma se vuoi salvare file di più peso (foto, musica o video), sicuramente quella quantità non è sufficiente.

Puoi aumentare la capacità a 1 TB se ti abboni a € 9,99 al mese. Vale anche la pena ricordare che Dropbox offre 500 MB in più per ogni amico che si unisce al servizio grazie alla tua raccomandazione. (Questa offerta è limitata a 16 GB).

Dropbox crea una cartella locale sul dispositivo di tua scelta che si sincronizza con una versione online. Grazie a questo, continuerai ad avere tutti i file disponibili anche quando sei offline. Ciò non si applica ai telefoni cellulari, sebbene sia possibile rendere alcuni file disponibili offline.

Le cartelle ei file possono essere condivisi con altri, sebbene la versione di base non consenta di configurare le autorizzazioni, quindi quei file condivisi possono essere modificati (e persino eliminati) da altri utenti.

Nonostante questi piccoli inconvenienti, la versione gratuita non è affatto un disastro, poiché Dropbox esegue backup di 30 giorni dei file originali, quindi se li modifichi o desideri recuperare un documento eliminato, puoi ripristinare le versioni precedenti.

Se paghi 9,99 € per la versione Dropbox Plus, puoi configurare le autorizzazioni in modo che i file che condividi possano essere solo letti (non eliminati o modificati), oltre a creare password e date di scadenza per i link che hai condiviso.

Ha anche strumenti di sicurezza che includono un processo di autenticazione in due fasi (vale la pena attivarlo). Inoltre, tutti i file archiviati in Dropbox vengono crittografati utilizzando la crittografia AES a 256 bit.

Dropbox fornisce una solida base per l’archiviazione dei file nel cloud. Potrebbe mancare di alcune caratteristiche che i suoi rivali possiedono. Tuttavia, riteniamo che Dropbox sia facile da usare e compatibile con molte applicazioni.

iCloud Drive

iCloud Drive è cambiato nel 2014 per consentirti di archiviare qualsiasi documento o file, anche se non era stato creato nell’app Apple, e accedervi dal tuo computer (tramite iCloud per Windows o su icloud.com, oltre ovviamente tramite iOS e qualsiasi dispositivo Mac).

Sicuramente non ti sorprende che non abbia alcuna applicazione per Windows Phone, Android o Blackberry. Quindi non consigliamo Apple iCloud se non sei un utente iPhone o iPad.

Con questo servizio otterrai cartelle per “Tag”, “Numbers” e “Pages in iCloud Drive” e potrai anche aggiungerne di tue. Molte delle app di terze parti sono ora abilitate per iCloud Drive e da iOS 9 c’è anche un’app iCloud Drive.

I 5 GB di spazio di archiviazione gratuito sono piuttosto ridotti, poiché sono solo una frazione di ciò di cui hai bisogno per utilizzare l’intera gamma di servizi iCloud, incluso il backup del tuo dispositivo iOS online . Dovrai pagare € 0,99 al mese per 50 GB, € 2,99 al mese per 200 GB o € 9,99 al mese per 2 TB.

Una recente aggiunta a iCloud Drive è la possibilità di condividere file tra applicazioni, questo ti permette, ad esempio, di progettare un grafico e poi includerlo in una presentazione.

iCloud Drive ti consente anche di iniziare a lavorare sul tuo iPad e poi riprendere da dove eri rimasto sul tuo computer.

Sebbene iCloud sia abbastanza sicuro, molte delle informazioni sono crittografate in quello che Apple chiama “un minimo di 128 bit AES”, con lo standard superiore a 256 bit riservato alle “password portachiavi”.

Apple si riserva inoltre il diritto di esplorare il contenuto dei tuoi file se ha motivo di ritenere che contengano materiale illegale o dannoso.

iCloud Drive sta iniziando a ottenere alcune delle fantastiche funzionalità di collaborazione offerte dai concorrenti, inclusa l’offerta Dropbox. Tuttavia, manca ancora un tempismo selettivo, il che è un problema per molti.

Se sei un utente Apple e sei disposto a pagare almeno 0,99 € al mese per il privilegio, vale la pena approfittare di iCloud Drive, ma per chi utilizza altri sistemi operativi, suggeriamo di cercare un altro servizio.

Mega

Mega è una società con sede in Nuova Zelanda fondata nel 2013 dall’imprenditore tedesco Kim Dotcom, sebbene attualmente non sia coinvolto.

Mega si concentra sulla sicurezza. A differenza di alcuni dei suoi concorrenti, questo servizio fornisce sempre la crittografia. I tuoi file nel cloud vengono crittografati localmente, lungo il percorso e sul server di destinazione.

Mega non ha modo di accedere alle tue informazioni, poiché anche la password è crittografata. Ciò significa che qualsiasi file memorizzato in Mega può essere aperto solo da te.

È compatibile per Windows, Mac OS e Linux. Ha anche componenti aggiuntivi per navigare in sicurezza per Chrome e Firefox. Le app sono disponibili per iOS, Android, Windows Phone e persino per Blackberry.

Il pacchetto standard gratuito offre una grande quantità di spazio: 50 GB. E se questo non ti basta, puoi ottenere 500 GB (€ 99 all’anno), 2 TB (€ 199 all’anno) o 4 TB (€ 299 all’anno) . Avrai anche una maggiore larghezza di banda con ogni pacchetto che ti permetterà di condividere e ricevere file dai tuoi amici.

Condividere file con altri membri Mega è facile. (Funziona in modo simile a Google Drive e OneDrive.) Puoi inviare un invito a un amico e impostare il livello di azioni che può completare (visualizzare, modificare, ecc.).

Consente inoltre di inviare collegamenti a utenti non Mega, sebbene ciò implichi l’invio privato di una chiave crittografata in modo che possano accedere ai file. Il servizio include funzionalità di comunicazione sicura: chat video , chiamate vocali, e-mail e messaggistica istantanea.

Queste funzioni sono anche crittografate end-to-end, rendendole più private rispetto alle funzioni di altre società come Skype o Google Hangouts.

Grazie al suo account gratuito vantaggioso, al servizio veloce, alle risorse multipiattaforma e alla natura altamente sicura, Mega è un’ottima opzione per chiunque cerchi un servizio di cloud storage.

The Latest

To Top