venerdì , 17 agosto 2018

Come bloccare le app android in esecuzione in background

Come fare per chiudere app e attività Android in esecuzione in background per risparmiare e consumare meno batteria. Come disattivare le applicazioni di avvio automatico su Android.

Come bloccare le app android in esecuzione in background

Su Android, una volta avviata un’applicazione, continuerà a funzionare in background, anche dopo che l’hai lasciata e passato ad altre attività.

Dopo aver aperto abbastanza applicazioni contemporaneamente, potresti notare un rallentamento del tuo dispositivo a causa del numero elevato di app aperte che consumano la RAM del tuo dispositivo.

Questo non è un grosso problema su dispositivi più recenti come Galaxy S9 o Google Pixel 2, ma molti dispositivi meno potenti soffrono quando troppe applicazioni sono aperte e in esecuzione.

Se stai riscontrando problemi di prestazioni sul tuo dispositivo Android, o stai cercando di rintracciare il consumo sospetto della batteria, allora potresti dare un’occhiata a quali app sono in esecuzione in background. 

Questa guida ti mostrerà esattamente come chiudere app e attività Android in esecuzione in background per consumare meno batteria.

Controlla quale app stanno consumando più batteria

Poiché la durata della batteria è così importante, è ben monitorata dal tuo sistema operativo Android. Per dare un’occhiata alla potenza delle app, è sufficiente andare in  Impostazioni> Batteria> Utilizzo batteria.  Otterrai un elenco preciso di ciò che sta scaricando la batteria. A seconda del dispositivo e del software, le app verranno suddivise in app di sistema o non di sistema o hardware e software.

Più utilizzi determinate app, più in alto nell’elenco siederanno. Cerca eventuali app che non riconosci con più di una piccola percentuale della batteria. Vale la pena di esaminare qualsiasi app che usi più del percento, risparmiando il cinque percento qui o il quattro percento che verrà sommato. (tutto ciò che è un’app o un servizio Google non è probabilmente qualcosa di cui preoccuparsi e solo una parte naturale dell’utilizzo di servizi Android e Google Mobile.)

Controlla quale app in esecuzione sta utilizzando troppa RAM

Utilizzando le opzioni dello sviluppatore, puoi anche verificare quali applicazioni stanno utilizzando troppa RAM del tuo telefono. È possibile che un’app non stia utilizzando molta batteria, ma che invece tenga occupate molte risorse del tuo dispositivo..

Puoi verificarlo in diversi modi, ma questo è il metodo migliore che funziona in Android Oreo, Marshmallow e con le precedenti versioni:

  • Vai a Impostazioni>  Sistema> Info sul telefono .
  • Scorri verso il basso e trova “Numero build”, quindi toccalo sette volte. Ciò abiliterà le opzioni di sviluppo sul tuo dispositivo e vedrai una notifica di conferma.

Ora torna a Impostazioni> Sistema  e sarai in grado di selezionare le opzioni di sviluppo da lì.

Quindi vai su Impostazioni> Opzioni sviluppatore> Processi (o Impostazioni> Sistema> Opzioni sviluppatore> Servizi in esecuzione )

Qui è possibile visualizzare quali processi sono in esecuzione, la RAM utilizzata e disponibile, e quali app lo stanno utilizzando. Ancora una volta, alcuni di questi servizi sono essenziali per mantenere il telefono in esecuzione. Dovresti cercare principalmente app che hai scaricato personalmente.

Se questo metodo non funziona per sbloccare le opzioni sviluppatore, fai una ricerca su Google con il tuo modello di telefono “come attivare le opzioni per gli sviluppatori”.

Dopo aver identificato quali sono le app che causano problemi al tuo smartphone, hai a disposizione diverse opzioni per bloccarle.

Come bloccare temporaneamente le app in background

Ci sono vari modi per fermare un’applicazione in esecuzione in background e questo potrebbe essere sufficiente per risolvere il tuo problema. Tieni presente che la prossima volta che riaprirai l’app o se un’altra app vi accede, questi processi in background ricominceranno di nuovo.

  • Puoi premere il pulsante Applicazioni recenti sul tuo telefono e toccare la X accanto per aprire le app o scorrere verso destra o sinistra per chiuderle. Tuttavia, ciò non impedisce necessariamente l’esecuzione di servizi e processi in background.
  • Se disponi di un dispositivo con Android 6.0 o versioni successive e accedi a Impostazioni> Opzioni sviluppatore > Servizi in esecuzione, puoi toccare le app attive e scegliere Interrompi. Verrà visualizzato un avviso se un’app non può essere arrestata in modo sicuro.
  • Per le versioni precedenti di Android (precedenti alla 6.0), in Impostazioni> Opzioni sviluppatore > Statistiche processo puoi toccare un’app attiva e scegliere Forza interruzione .
  • In qualsiasi versione di Android, puoi anche accedere a Impostazioni> App o Impostazioni> Applicazioni> Gestione applicazioni, quindi toccare un’applicazione e toccare Arresto forzato. Le versioni precedenti di Android hanno una scheda In esecuzione nell’elenco delle app , in modo da poter vedere facilmente ciò che è effettivamente in esecuzione, ma questo non appare più in Android 6.0 Marshmallow. Se un’app non è in esecuzione, l’ opzione Arresta forza verrà visualizzata in grigio.

Come interrompere le app in background in modo permanente

Se vuoi interrompere un’app in esecuzione in background e assicurarti che non si riavvii, hai ancora un paio di opzioni.

  • Il modo più semplice per interrompere in modo permanente un’app in esecuzione in background è disinstallarla. Vai su Impostazioni> App su un dispositivo Android di serie, o Impostazioni> Applicazioni> Gestione applicazioni su un Samsung Galaxy, tocca l’app problematica, quindi tocca Disinstalla. Se l’app è stata preinstallata, potresti non avere l’opzione per disinstallare, ma dovresti avere l’opzione Disabilita disabilitando anche l’esecuzione in background.
  • Se sei disposto a eseguire il root del tuo dispositivo Android , puoi provare un’app come Greenify o Titanium Backup. Ti aiuteranno ad ibernare o congelare automaticamente le app fastidiose quando non le utilizzi, in modo che non abbiano alcun impatto sulle prestazioni o esauriscano la batteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *