Internet: Trucchi e Guide

Che cos’è Google Discover e come funziona

Google Discover è una funzione del motore di ricerca Google focalizzata sulla ricerca su dispositivi mobili che offre agli utenti una serie di contenuti selezionati in base ai loro interessi, ricerche precedenti e contenuti personalizzati. Questa selezione è costantemente aggiornata e offre un modo per trovare nuovi contenuti senza dover cercare.

L’obiettivo principale di Google Discover è anticipare l’intento di ricerca dell’utente e suggerire contenuti che hanno un’alta probabilità di essere apprezzati.

In breve, il nuovo motore di ricerca cerca di essere proattivo nell’offrire agli utenti contenuti interessanti, anche quando non hanno in mente cosa cercare.

Come funziona Google Discover?

Discover è disponibile solo per gli utenti Android e iOS tramite l’app di google per dispositivi mobili. In esso troverai una scheda in basso, a forma di asterisco, chiamata «Scopri». Cliccando su questa scheda accederai al feed delle notizie selezionato da Google.

Le informazioni compaiono sulle schede e la navigazione è simile a quella di un social network come Twitter, basta scorrere verso il basso. Le notizie presentano un’immagine, un titolo, un’anteprima da leggere e una data in primo piano.

Tutto il contenuto mostrato è aggiornato e di solito non ha più di quattro o cinque giorni, anche se a seconda dei temi, potrebbe mostrare contenuti più vecchi.

Per selezionare questi contenuti, Google non tiene conto solo delle tue ricerche di navigazione, ma prende anche informazioni sull’attività in altre applicazioni, registrazioni audio e vocali, cronologia delle posizioni e dati da altri tuoi dispositivi collegati a Google.

Inoltre, le news offrono all’utente alcune opzioni per selezionare quale contenuto è rilevante per i suoi gusti e quale no. Tra le opzioni della funzione, l’utente può selezionare ed eliminare le categorie che vengono mostrate tra i propri contenuti, oppure creare liste con i propri contenuti preferiti.

Perché Google Discover è importante per la SEO?

Innanzitutto è un’ottima opportunità per guadagnare visibilità e generare traffico organico verso un sito web. Secondo i dati di Google, la copertura potenziale di Google Feed (la versione precedente di Discover) era di 800 milioni di utenti mensili nel 2017, quindi è molto probabile che il numero attuale sia molto più alto.

Inoltre, è una funzionalità esclusiva per i dispositivi mobili, quindi grazie all’aumento della navigazione mobile, è uno strumento ideale per migliorare le prestazioni delle pubblicazioni di un sito web.

I contenuti che compaiono in Google Discover sono appositamente selezionati per l’utente, quindi sarà sempre più disposto a cliccarci sopra. In questo senso, trattandosi di contenuti mirati che non rispondono ad un bisogno immediato, l’utilizzo di Google Discover diventa un’abitudine, visto che molti utenti lo utilizzano per scoprire nuovi contenuti.

Come ottimizzare una pagina web per Google Discover?

Uno dei primi consigli per comparire in Google Discover è quello di creare contenuti di qualità, con informazioni pertinenti e utili agli utenti. Per fare ciò, è necessario creare contenuti che rispondano alle domande e siano in linea con gli interessi del pubblico, seguendo le linee guida di Google, rispettando l’EAT e offrendo la migliore esperienza utente possibile.

Successivamente, è molto importante che le pagine Web siano completamente ottimizzate per i dispositivi mobili. Per fare ciò, il sito Web deve avere un design responsive o AMP, che tende ad avere la priorità da parte di Google quando si tratta di posizionamento.

Si consiglia inoltre di utilizzare immagini di alta qualità e ottimizzarle seguendo i classici consigli SEO per le immagini.

Per apparire in questa funzionalità, devi rispettare le norme di Google News e pubblicare contenuti sempreverdi attuali, freschi o di qualità, che rispondano in modo approfondito a tutte le domande su un argomento.

The Latest

To Top