Windows: Trucchi e Guide

Come cancellare file che non si cancellano

Sicuramente ti è capitato più di una volta: vuoi cancellare un file e Windows ti informa che è in uso e non è possibile farlo.

In generale, chiudere il programma che lo sta utilizzando risolve questo problema, ma non è sempre così e a volte è difficile cancellare il file anche dopo il riavvio.

Sebbene nelle versioni più recenti di Windows questo problema non appaia così tanto, la verità è continua a succedere anche oggi la possibilità che ci imbattiamo in un file o una cartella che non può essere eliminata.

Per questo motivo, oggi ti insegneremo come eliminare forzatamente i file che non possono essere eliminati.

Sapere come eliminare i file che non vengono eliminati nel modo convenzionale può essere molto utile in molte circostanze, poiché in molti casi questi file occupano spazio inutilmente. Questo è fastidioso se abbiamo poco spazio di archiviazione sul nostro disco rigido, ma abbiamo la soluzione per te.

Come eliminare i file che non possono essere eliminati o sono bloccati

Come cancellare file che non si cancellano

Un trucco che sembra funzionare nella maggior parte dei casi implica l’utilizzo dello strumento 7zip o winrar. Software che sebbene siano destinati ad altri scopi, potrebbero essere utile per eliminare i file che non si cancellano. Per questa guida useremo 7zip ma la procedura è la stessa anche su winraw.

  1. Per il trucco che ti presenteremo in seguito, è necessario che tu abbia installato l’applicazione 7zip, applicazioni progettate in linea di principio per comprimere e decomprimere i file del pc.
  2. Una volta installata l’applicazione, per iniziare la procedura la prima cosa da fare è individuare quella cartella o quel file che non può essere cancellato dal sistema.
  3. Una volta individuato il file, non ti resta che fare clic destro su di esso e accedere all’opzione “Aggiungi al file” che troverai accanto alla piccola icona di 7zip.
  4. Si aprirà la finestra di compressione dell’app, ma ci sono alcune cose che dobbiamo configurare affinché questo trucco funzioni correttamente.
  5. La prima cosa che dovresti fare è cambiare il metodo di compressione da “Normale” a ” Nessuna compressione, lo faremo in modo che il processo non richieda così tanto tempo, perché alla fine quello che ci interessa è che il file venga cancellato .
  6. Il secondo passaggio, che è il più importante, è abilitare l’opzione che ci consentirà di eliminare forzatamente quel documento, file o cartella. Ci riferiamo all’opzione ” Elimina file dopo la compressione “.
  7. Abilitando l’opzione precedente, è possibile forzare il sistema a cancellare quella cartella o quel file che ci ha dato tanti problemi. Ora non ti resta che cliccare sull’opzione “Accetta” e in questo modo completare efficacemente il processo.

Seguendo i passaggi precedenti avrai già cancellato quel fastidioso file. Questo trucco funziona nella maggior parte dei casi, ma abbiamo anche altre opzioni per casi più complicati.

Come fare a Cancellare file o cartelle con Prompt dei comandi

Puoi anche ricorrere a un’altra opzione che richiede l’utilizzo del programma del prompt dei comandi incluso in Windows.

Digita ” cmd ” nella barra di avvio o nella casella di ricerca di Windows e vedrai che “Prompt dei comandi” comparirà tra i risultati ottenuti. Fai clic destro su di esso e scegli ” Esegui come amministratore ” per aprirlo con tutte le autorizzazioni necessarie.

Successivamente, dovrai digitare DEL / F / Q / A in questa console seguito da uno spazio e dal percorso del file in questione (ad esempio, C: \ Users \ Name \ Downloads \ file.exe). Il comando completo sarebbe in questo caso di esempio il seguente:

DEL / F / Q /AC:\Users\Name\Downloads\file.exe

In questo modo, Windows tenterà di forzarne la rimozione. Se, nonostante ciò, un file resiste ancora alla cancellazione, prova ad avviare Windows in modalità provvisoria ( tenendo premuto il tasto Shift al riavvio del PC) e ripeti i passaggi sopra indicati. Buona fortuna!

The Latest

To Top