Siti Web per Scaricare

I migliori siti file sharing per scaricare film, serie tv e giochi

Il mondo dei download non è più lo stesso. In effetti, non sarà mai come era qualche anno fa. Chi non ricorda di aver scaricato quella canzone di eMule che abbiamo messo in loop. Oppure scaricato l’ultimo episodio di Lost da Megaupload il giorno dopo la sua anteprima.

Sia i nuovi server di archiviazione di file su Internet che gli algoritmi di Google per trovare musica o film non autorizzati nel motore di ricerca rendono il download di file un mal di testa per gli utenti di Internet. E a tutto ciò si aggiunge il cambiamento più cruciale dell’ultimo decennio: l’incursione delle piattaforme video on demand (VOD) e la loro facilità di accesso ai contenuti.

Ma il mondo dei download non è del tutto finito. Ci sono ancora migliaia di persone che ne fanno il loro modo di vivere e consumano il tempo libero. Che si tratti di serie, musica, film o libri. Sono veri fanatici dei download. E la verità è che né Netflix né Spotify cambieranno le loro abitudini.

È più complicato di prima scaricare file

John (nome inventato per mantenere la privacy), residente a new york, scarica tutti i tipi di contenuti dal 2008, quando Megaupload, il famoso servizio di file hosting, stava esplodendo. Dice di aver notato un cambio di paradigma su Internet durante la ricerca di materiale. “ È più complicato di prima perché ora non c’è più un’unica fonte che ti fornisce tutto come Megaupload era ai suoi tempi. Adesso hai bisogno di avere a disposizione tante e varie risorse per trovare sempre ciò di cui hai bisogno ”, spiega.

Questo giovane scarica principalmente film su base regolare tramite torrent. “Ottengo i collegamenti magnetici tramite proxy di YIFY, Rarbg, The Pirate Bay o siti Web di download torrent non autorizzati. Se non riesco a trovare quello che cerco in nessuno di questi modi, vado a forum specializzati che di solito caricano file utilizzando Mega, il servizio di cloud hosting ”, aggiunge.

Confessa che in alcune occasioni recentemente, non potendo trovare facilmente file su Internet, si è dovuto accedere a portali di sicurezza dubbiosi. “A volte ho dovuto richiamare Google facendo clic su pagine e luoghi di cui non mi fido veramente. E corri dei rischi sapendo che sto compromettendo la sicurezza del mio computer “, dice. Qualcosa di sempre più comune nelle pagine di download.

Comunque, John usa ancora le piattaforme VOD. Abbonato a Netflix, HBO e Amazon Prime. “Hanno il formato dei vecchi negozi di video noleggio, sfogli il loro catalogo ogni volta che vai da loro è come passeggiare tra gli scaffali in cerca di titoli da guardare.

E mi piace farlo, ma il problema è che cerco titoli molto specifici quando consumo i film su base giornaliera e non sono sempre disposto a perdere tempo a sfogliare i menu. Puoi combinare entrambi i mondi e in effetti è l’opzione migliore in questo momento. Le piattaforme VOD hanno cataloghi che sono ancora lontani dal poter soddisfare la domanda del pubblico specializzato ”, commenta.

L’evoluzione dei download da Internet riflette l’evoluzione di varie tecnologie e protocolli di comunicazione, nonché gli usi sociali. I più famosi sistemi per scaricare sono i metodi P2P, Torrent, download diretto, ecc. e strumenti come eMule, Bittorrent o JDownloader. 

Ogni modello ha avuto il suo periodo di maggiore impatto e utilizzo, ma attualmente continuano ad essere utilizzati tutti. Oggi, l’ampia gamma di servizi di archiviazione di massa, come MEGA o WeTransfer, consente al download diretto di rappresentare una percentuale molto importante di download su Internet.

Marco, residente a Roma ​​dice di aver scaricato file da Internet da quando era relativamente giovane. “Si può dire che da quando ho imparato a farlo, con Emule e Ares”, racconta. “A quel tempo avrei avuto circa 12 anni. Le ragioni sono sempre state un misto di ragioni finanziarie e ragioni di disponibilità . Prima, i film e le serie impiegavano del tempo per uscire a in Tv, ad esempio, e alcuni anime giapponesi non c’erano nemmeno “, sostiene.

Per alcuni anni ha scaricato solo musica. “Non sono convinto da piattaforme come Spotify che ti bloccano in un ecosistema. Se voglio smettere di pagare per il servizio, rimarrò senza musica, senza contare i risparmi che comporta. Inoltre, ci sono versioni non ufficiali di canzoni o “remix” che non ci sono”, dice. Ma come scarichi la musica adesso? “Lo faccio da YouTube, tramite qualsiasi estensione del browser che scarica la canzone in versione MP3. Ci sono molti. È un processo lungo, sì, perché mi piace avere la musica ordinata e questo metodo ti obbliga a scrivere il titolo, l’artista, ecc. Manualmente. Di solito mi aspetto di avere molte canzoni da scaricare contemporaneamente e passo un pomeriggio a farlo “, spiega.

Tuttavia, quest’uomo di usa regolarmente Netflix o Disney + per guardare film e serie e afferma di averlo totalmente convinto. “Funzionano molto bene, possono essere condivisi tra molte persone e non è così costoso e i prodotti sono addirittura migliorati col passare del tempo. Nell’età d’oro delle serie in cui viviamo, qualcosa del genere è necessario. Ma per la musica ancora non lo vedo, anche se potrebbe essere per provarlo ”, conclude.

Luke, di Londra, è un fan dei videogiochi. Fin da bambino ha ammazzato ore davanti allo schermo del computer. Ma il suo portafoglio non gli ha mai permesso di acquistare i nuovi titoli che uscivano nei negozi come GAME. Per lui, scaricare videogiochi è stato il modo per sopravvivere nella vita digitale. “Da quando è stata creata Steam, la famosa piattaforma di videogiochi, i prezzi sono fortunatamente diminuiti. Inoltre, di solito ci sono alcuni sconti sulla piattaforma. Ma per qualcuno che passa la giornata a giocare come me, non posso permettermi di acquistarli tutti, quindi li scarico senza autorizzazione “.

l metodo per farlo sono molto più complicati che per ottenere un film o un album musicale. Inoltre, metti a rischio la sicurezza del tuo computer scaricando file .exe che potrebbero contenere virus o trojan. “Uso pagine come SteamUnlocked o siti russi come Xatab Repack per scaricare i crack del gioco. Con questo evito di dover inserire le licenze o le chiavi richieste dai giochi.

Anche se confessa che in questo modo, molti gli danno problemi quando gioca nella versione multiplayer e che spesso quei siti web contenevano file dannosi. “Quando guadagnerò più soldi di adesso, spero di smettere di usare questo tipo di portali e di acquistare legalmente i videogiochi. Adoro avere le copertine dei giochi sul mio scaffale. Inoltre, Steam ha quasi tutto. Anche se non compro molti giochi da lì, interagisco con la community della piattaforma quasi ogni giorno. È come avere quello che vuoi a portata di mano e non riuscire a raggiungerlo”.

Sta diventando sempre più difficile scaricare questi file?

E’ molto difficile valutare il volume di file disponibili su Internet. Anche se con la crescita spettacolare che si verifica anno dopo anno nei contenuti e nel traffico su Internet non sarebbe rischioso presumere che questo volume cresca continuamente.

La percezione di una maggiore difficoltà nel trovare un certo tipo di contenuto è sicuramente reale e derivata dal fatto che i motori di ricerca più utilizzati, principalmente Google, effettuano il filtraggio dei risultati in base alle richieste DMCA. Penalizzano per rilevanza questo tipo di contenuti nelle loro ricerche relegandoli a posizioni molto lontane dalla prima.

Non è raro vedere le autorità chiudere i portali di download ogni mese. Ma il contenuto è ancora nel cloud e ciò che molti utenti Internet fanno è aprire proxy delle pagine bloccate. Questo è un server parallelo che funge da intermediario tra due sistemi di computer, come il tuo computer o browser mobile e la rete Internet stessa. Grazie a ciò, è possibile accedere al contenuto bloccato come se fosse una copia. Esistono altri metodi per evitare le restrizioni. Oltre all’uso dei proxy, vengono utilizzati altri meccanismi come i server DNS che non appartengono ai provider Internet spagnoli o la navigazione tramite VPN.

Tuttavia piattaforme come Netflix, HBO, Amazon, Spotify, ecc. facilitano l’accesso multi-dispositivo a un catalogo di contenuti con una buona qualità tecnica e a un prezzo accessibile.

L’industria per la produzione e la distribuzione di contenuti culturali ha capito che offrire un buon prodotto in modo semplice e ad un prezzo accessibile è una strategia più efficiente e produttiva rispetto a promuovere meccanismi che perseguitano gli utenti. E questo è un cambiamento nella giusta direzione . Sicuramente queste piattaforme manterranno una percentuale molto alta della distribuzione e del consumo di questi beni culturali, ma è molto probabile che altri canali e anche il mondo dei download continuino. avere una presenza non trascurabile negli anni a venire.

The Latest

To Top