lunedì , 19 novembre 2018

Consigli e trucchi per fare foto migliori su smartphone

Per molti, i telefoni hanno completamente sostituito le fotocamere digitali, ma anche i professionisti possono utilizzare i propri iPhone o Samsung Galaxy per scattare le immagini di tanto in tanto. Ecco come scattare foto migliori con il tuo smartphone.

Il tuo smartphone è sempre con te, un compagno costante che può connettersi al web per cercare qualsiasi piccola fonte di banalità, e in generale ti mantiene in costante contatto con il mondo esterno. È una delle cose che hai afferrato prima di uscire di casa, e l’ultima volta che (probabilmente) l’hai spento era al cinema.

Ciò rende speciale il tuo telefono è anche la sua fotocamera digitale. Solo pochi anni fa, creare immagini e video con gli smartphone era un problema, con una qualità dell’immagine molto scarsa. Ma i tempi sono cambiati e le fotocamere del telefono sono migliorate. 

Ormai abbiamo tutti familiarità con le basi della fotografia per smartphone: estrai il telefono e premi un pulsante. Ma se hai davvero intenzione di preservare quei ricordi per i posteri, allora vorrai che i tuoi scatti del telefono sembrino migliori. 

Le impostazioni della fotocamera, l’illuminazione e la composizione possono tutti svolgere un ruolo importante, come spiegheremo. 

Dai un’occhiata a questi suggerimenti per ottenere le migliori immagini che puoi scattare dal tuo telefono. Ma ricorda, anche con l’ultima tecnologia, i telefoni non sono strumenti di fotografia versatili come le moderne fotocamere con obiettivi intercambiabili.

Regola messa a fuoco ed esposizione

Le telecamere per smartphone hanno fatto molta strada in breve tempo e la maggior parte dei telefoni ti dà un controllo sulla messa a fuoco e l’esposizione del tuo scatto. Se è disponibile la messa a fuoco manuale, di solito viene attivata con un tocco sullo schermo, nel punto in cui si desidera mettere a fuoco la fotocamera.

Controlla anche le impostazioni per l’app per fotocamera del tuo telefono. Se trovi un’opzione per il riconoscimento facciale, si focalizzerà automaticamente sui volti, aiutandoti a evitare le foto in cui i visi dei tuoi amici sono sfocati.

Poi c’è l’esposizione, o quanta luce è presente nella foto. Nell’app fotocamera predefinita di iPhone, è possibile toccare una volta per mettere a fuoco, quindi tenere premuto e trascinare per regolare l’esposizione. Storia simile nell’app fotocamera per Android di serie: tocca una volta per mettere a fuoco, quindi puoi regolare l’esposizione tramite il cursore che si apre sul lato o nella parte superiore dello schermo.

Impara ad amare l’HDR

HDR o High Dynamic Range, ora è una funzionalità di base per le app per smartphone. In poche parole, porta il dettaglio fuori dalle parti più scure e chiare della tua foto e crea un migliore equilibrio di colori nel complesso. Lo svantaggio è che, in modalità HDR, le foto impiegano un po ‘più tempo per essere elaborate.

È particolarmente adatto per i paesaggi e gli scatti di ritratti, soprattutto quando c’è una vasta gamma tra le parti più scure e più chiare della tua foto. Poiché impiegano ancora alcuni millisecondi per scattare, è consigliabile evitare di utilizzarlo su soggetti in rapido movimento o quando non è possibile mantenere il telefono stabile.

Qualunque sia la tua marca e modello di telefono, dovresti vedere “Modalità HDR” in una posizione prominente da qualche parte sullo schermo. È anche probabile che tu possa impostarlo per eseguire automaticamente il kick-in (come su Android di serie), il che significa che la modalità HDR si attiverà ogni volta che la fotocamera rileva che potrebbe essere utile. Puoi anche attivare e disattivare la modalità HDR manualmente.

Usa la luce naturale dove possibile

La luce è uno dei fattori più importanti in ogni foto. Se è possibile si consiglia di utilizzare la luce naturale disponibile, non è necessario ricorrere al flash incorporato del telefono (che potrebbe fornire risultati non ottimali, in particolare a distanza).

Se puoi, posiziona i soggetti in modo che siano ben illuminati e non con una forte luce alle spalle. Certo, questo non è sempre possibile per scatti veloci, ma fai quello che puoi.

In una scena notturna, ad esempio, fai in modo che i tuoi amici si avvicinino al bagliore delle luci artificiali piuttosto che più in profondità nell’ombra e si assicurino che i loro volti siano il più possibile illuminati. Usare il flash può aiutare, ma se hai tempo, prova uno scatto con il flash e uno senza vedere la differenza.

Mantieni il telefono fermo

Un’area in cui gli smartphone sono ancora indietro rispetto alle macchine fotografiche è nella loro sensibilità al movimento. Anche un leggero micromosso può far apparire una foto di smartphone come se fosse stata scattata su una barca a dondolo, mentre una DSLR più professionale si adatta meglio a questo tipo di movimento.

È quindi importante ridurre al minimo il movimento della fotocamera il più possibile. L’acquisto di un treppiede potrebbe sembrare eccessivo, ma puoi acquistare modelli di treppiedi economici, piccoli, realizzati appositamente per gli smartphone.

Se non vuoi ottenere un treppiede, usa quello che è disponibile: un muro, la spalla di un amico o anche l’altro braccio. Mantenere lo scatto stabile è particolarmente importante in condizioni di scarsa illuminazione, quando i tempi di esposizione devono essere più lunghi.

Applicare la regola dei terzi

Questo è un vecchio trucco fotografico che esiste da anni, ma puoi ancora applicarlo agli smartphone. Secondo la regola dei terzi , un’immagine è divisa in nove blocchi uguali che formano una griglia tre per tre (come nell’immagine sotto). Dovresti inserire le parti più interessanti della tua immagine vicino agli angoli di questi segmenti, dove le linee immaginarie si incontrano.

Per migliorare la composizione della tua foto, prova la regola dei terzi. Che tu stia scattando foto di amici in un bar o lavorando a un paesaggio, lo troverai semplice ed efficace.

Quasi tutte le app per fotocamere hanno l’opizione griglia. Nell’app Fotocamera Android, vedrai l’icona della griglia sul bordo dello schermo, mentre in iOS l’opzione Griglia si trova in Foto e fotocamera in Impostazioni.

Scatta foto a raffica

Approfitta del nostro nuovo e coraggioso mondo della fotografia istantanea sparando più foto possibili. Quindi, rivedi le immagini dopo ed elimina le peggiori.

La maggior parte dei telefoni ha una modalità burst per questo scopo. Sia su iOS che su Android, lo attivi tenendo premuto il pulsante di scatto in modalità Foto. È possibile immergersi nelle impostazioni della fotocamera per apportare modifiche alla modalità burst.

Le app per fotocamere di terze parti hanno spesso anche una modalità burst. Ti dà una gamma utile di immagini diverse tra cui scegliere, e può rivelarsi utile praticamente in ogni situazione, da casual foto di famiglia con cugini dalle foto alle foto di animali selvatici.

Modifica le immagini al volo

Ottenere belle immagini dal tuo telefono non inizia e termina con l’app della fotocamera preferita. Puoi anche aggiungere un’app di editing fotografico per modificare i tuoi scatti prima di condividerli con il resto del mondo.

Oltre alle native photo gallery e alle app di editing fornite da Apple e Google, alternative come Snapseed, Adobe Photoshop Express e VSCO possono fare miracoli con le tue foto. Adobe sta persino incorporando l’intelligenza artificiale nelle loro app di fotoritocco .

Puoi aggiungere filtri, modificare i colori, raddrizzare le immagini e altro ancora. Inoltre tieni d’occhio le correzioni “one touch” che migliorano le tue foto con il minimo sforzo da parte tua. Alcune app di modifica delle immagini importano le foto scattate dalla fotocamera, mentre altre dispongono di una fotocamera integrata. Il che ci porta al nostro prossimo consiglio…

Installa un’app per fotocamera di terze parti

Se non ti sei mai avventurato oltre l’app predefinita della fotocamera del tuo telefono, potresti essere sorpreso dal numero di alternative di terze parti disponibili. Ti consentono di accedere a impostazioni aggiuntive, funzioni diverse e pacchetti di filtri per ottenere immagini sempre migliori.

Prendi l’app Manual per iOS, ad esempio, che ti consente di controllare tempo di posa, ISO, bilanciamento del bianco e altro. Afterlight per iOS e Android ti consente di accedere a un set simile di strumenti professionali, insieme a una serie di filtri straordinari.

Parlando di filtri, Instagram per iOS e Android non è solo un social network . Può anche trasformare le tue foto scadenti in opere d’arte con un paio di tocchi. L’app ora include una serie di strumenti di modifica oltre ai filtri per cui è famosa, rendendola una delle migliori app per scattare foto.

Esplora le impostazioni della tua app predefinita

Anche con molte app per fotocamere di terze parti tra cui scegliere, vale la pena esplorare tutto ciò che l’app predefinita sul tuo telefono ha da offrire. Se sei su iOS, la fotocamera integrata viene fornita con una selezione di filtri live tra cui puoi scegliere (tocca l’icona nell’angolo in alto a destra per vederli). E se utilizzi un iPhone 7 Plus , puoi passare alla modalità Ritratto per ottenere un effetto istantaneo di profondità di campo (in cui il soggetto rimane nitido ma lo sfondo è sfocato).

Su Android, l’app Fotocamera che hai varia in base al produttore del telefono. L’ app Google Fotocamera originale ha un filtro di illuminazione molto utile disponibile tramite l’icona del termometro. È possibile scegliere in modo da ottenere colori perfetti indipendentemente dal tipo di luce con cui si ha a che fare.

Nel frattempo, le app di fotocamera predefinite di Samsung, LG, Sony, Huawei e altre includono una varietà di scene e strumenti extra con cui giocare. Sui nuovi telefoni Samsung, ad esempio, puoi toccare il pulsante Modalità per attivare una modalità Pro ricca di filtri e regolazioni per colore e contrasto che possono essere ottimizzati anche prima di scattare. Quindi apri la tua app ed esplora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *