WhatsApp: 20 Trucchi e Segreti

WhatsApp: 20 Trucchi e Segreti 

20 trucchi e segreti per gestire e modificare la chat più usata al mondo

1) Nascondere l’ultima volta che si è stati online e le notifiche di lettura dei messaggi Per impostazione predefinita, WhatsApp mostra l’ora dell’ultima volta in cui ci si è collegati e lo mostra agli altri.
Su iPhone si può disattivare questa possibilità con un’opzione in Impostazioni > Impostazioni chat > Avanzate.
Su Android andare invece in Impostazioni -> Account > Privacy per nascondere l’orario dell’ultimo accesso ed anche la doppia spunta blu di messaggio letto.

2) Backup e Ripristino dei messaggi WhatsApp
WhatsApp fa backup automatici delle conversazioni per conto suo, ma per stare più sicuri di non perdere nulla si può anche fare un backup manuale.
Su iOS basta andare in Impostazioni > Impostazioni Chat > Chat Backup.
Su Android, bisogna andare in Impostazioni > Impostazioni Chat per trovare l’opzione di backup.
Questo non salva i file multimediali, video, immagini e messaggi vocali che andranno salvate usando un’app di gestione file su Android per copiare le cartelle in /sdcard/WhatsApp/Media .
Non c’è modo di ripristinare le chat direttamente da WhatsApp, quindi per ripristinare un backup bisogna disinstallare e reinstallare WhatsApp.
Quando si avvia WhatsApp dopo la reinstallazione, si potrà ripristinare il backup più recente.
Notare che WhatsApp crea automaticamente una copia di backup dei dati alle 4 del mattino ora di sistema, e questi dati vengono memorizzati sulla scheda SD del telefono Android.
Quando si reinstalla l’applicazione, viene richiesto di ripristinare la cronologia dei messaggi che se si fa prima delle 4 del mattino ripristina anche i messaggi cancellati per sbaglio senza volerlo.

3) Vedere e salvare le foto e i video ricevuti in Whatsapp
Si possono sfogliare tutte le foto ricevute in Whatsapp dall’app della Galleria.

4) Ricevere una notifica quando un contatto è online su Whatsapp
L’applicazione si chiama WhatsDog e non fa altro che inviare una notifica quando “vede” che un contatto specifico si è collegato.
In pratica quando su Whatsapp viene aggiornata la data di ultimo accesso.
Questa applicazione funziona solo se il contatto non ha nascosto la data e l’ora di ultimo accesso, cosa che, come scritto sopra, non fa nessuno per ovvi motivi.

WhatsDog ha comunque molte limitazioni, prima tra tutte la possibilità di monitorare solo un numero.
Avviata l’applicazione viene chiesto quale numero di contatto controllare per ricevere le notifiche quando si collega a Whatsapp.
Una volta fatto questo, non resta che attendere e ricevere l’avviso.
L’app fornirà anche statistiche sugli accessi di questa persona, mostrando un grafico e un calendario.
ci sono alcune impostazioni per rimuovere le notifiche e un pulsante in alto per aprire Whatsapp direttamente.

WhatsDog si può scaricare gratis qui ed è gratuita fino a una imprecisata scadenza del periodo di prova che non è molto chiaro quanto dovrebbe durare.

5) Creare Collegamenti Per Contatti Importanti
Se si chatta sempre con le stesse persone, vale la pena creare un collegamento veloce sullo schermo del cellulare per i contatti più importanti.
Su Android, questo trucco è semplicissimo e basta premere a lungo sul gruppo o su nome dell’utente di cui si vuol creare un collegamento e poi scegliere “crea shortcut”.
Questa opzione non è disponibile su WhatsApp per iOS, ma è possibile utilizzare un’app come 1TapWA per avere una funzionalità simile su iPhone.

6) Impedire a WhatsApp di far comparire le immagini e le foto ricevute in chat nella galleria principale del telefonino.
Con WhatsApp può essere fastidioso vedere una cartella dedicata alle foto ricevute nell’app Galleria o nel Rullino
Magari si tratta di immagini private o di sciocchezze da ignorare.
Per evitare questo problema su iPhone bisogna andare in Impostazioni -> Privacy -> Foto.
Su Android invece la cosa è più complicata: è necessario creare un file .nomedia nella cartella delle immagini di WhatsApp.
Per fare questo, è necessario un’app per navigare i file del telefono come ES File Explorer, trovare la cartella delle immagini e creare un file chiamato .nomedia .

7) Cambiare numero di telefono dell’account Whatsapp
Se è stato cambiato numero di telefono, ma è stato tenuto lo stesso smartphone, non è necessario disinstallare e reinstallare WhatsApp.
C’è un’impostazione all’interno che permette di migrare l’account a un numero di telefono diverso.
In Whatsapp, andare in Impostazioni -> Account -> Cambia numero.
Verificare il nuovo numero e il gioco è fatto.

8) Installare WhatsApp su un tablet Android
WhatsApp si può installare solo su dispositivi che funzionano come telefono, altrimenti non va.
Inoltre c’è un’altra limitazione, Whatsapp può funzionare, per un account, solo su un dispositivo alla volta e non è quindi possibile collegarsi simultaneamente da due dispositivi diversi allo stesso account.
Per installare Whatsapp su tablet si deve installare l’app scaricando il file apk da eseguire sul tablet (autorizzando l’installazione da origini sconosciute).
Scaricare e installare poi SRT AppGuard .
Eseguire SRT AppGuard, selezionare WhatsApp dalla Dashboard e premere Monitor; scorrere verso il basso e disabilitare il controllo di identità del telefono.
WhatsApp dovrebbe ora funzionare sul tablet.
Per attivare WhatsApp, si può ricevere il codice di attivazione sul cellulare.

9) Usare Whatsapp su PC
– Installare WhatsApp su PC Windows con BlueStacks

10) WhatsApp teste di Chat su Android
Una delle cose migliori di Facebook Messenger sono le immagini dei profili che compaiono come pallini mobili sullo schermo quando si riceve un messaggio.
Utilizzando Dashdow What App si può ottenere lo stesso effetto.
L’app permette anche di personalizzare il colore del led, i suoni di notifica e i colori dei pallini per ogni contatto.

11) Statistiche uso Whatsapp Su Android
WhatStat è l’app da usare per sapere tutto su come viene usato Whatsapp sul proprio cellulare.

12) Ricevere Notifiche di messaggi ricevuti su WhatsApp Sul Desktop del computer
Se si lavora al computer durante il giorno, si possono ricevere i messaggi Whatsapp sul PC grazie a Pushbullet

13) Inviare due immagini in una sola, con una nascosta
Per fare uno scherzo, si può inviare a un amico una foto di una bella ragazza e fare in modo che quando lui la apre, compaia qualcos’altro.
Il trucco è semplice (ma non l’ho provato) con app come Yazzi per Android e FhumbApp per iPhone.

14) Inviare file tramite Whatsapp è possibile, sui cellulari Android, scaricando l’app Send It.

15) Impedire il download automatico di immagini o video
Andare su Impostazioni -> Impostazioni Chat -> scarica media automaticamente per disabilitare lo scaricamento automatico di foto o video ricevuti, facendo una scelta diversa a seconda della connessione che si utilizza.

16) Sincronizzare le foto dei contatti della rubrica con quelle di Whatsapp
Tramite l’applicazione WhatsApp Contatti Foto Sync è possibile, su un cellulare Android, sincronizzare le foto dei contatti con quelle usate per Whatsapp.
L’applicazione non è automatica e richiede la selezione manuale uno per uno.

17) Controllare chi ha letto il nostro messaggio in una chat di gruppo
E’ molto semplice, con l’arrivo della nuova doppia spunta blu adesso è possibile vedere chi ha letto il nostro messaggio anche in una chat di gruppo.
Basta tenere premuto sul nostro ultimo messaggio della chat e dopo premere sulla (i) che apparirà in alto.

18) Proteggere WhatsApp da sguardi indiscreti
Tutti possono avere a che fare con amici curiosi che vogliono vedere cosa abbiamo scritto e con chi abbiamo chattato.
Per evitare sbirciate si può proteggere WhatsApp su Android con WhatsApp Lock

19) Disattivare la notifica audio in una chat di gruppo
Se non si volesse lasciare un gruppo ma non si vogliono però più ricevere le notifiche sonore di ogni messaggio inviato dagli altri, dalla finestra di conversazione si deve premere il tasto delle opzioni (in alto a destra o tasto fisso in basso a sinistra a seconda dello smartphone Android o iPhone) e toccare su “Silenzia audio”.
Qui ci sono 4 opzioni: silenziare l’audio per 8 ore, una settimana o un anno e poi se mostrare o no le notifiche.
togliendo le notifiche i messaggi saranno comunque ricevuti ma sullo smartphone non si riceverà alcun avviso per i nuovi interventi in chat.
Si può riattivare l’audio e le notifiche dallo stesso pulsante di opzioni della chat di gruppo, toccando su “attiva audio”.

20) Vedere chi ci ha aggiunto ai contatti
In Whatsapp vengono automaticamente aggiunti ai contatti le persone di cui si ha il numero di telefono (che ovviamente usano Whatsapp).
Il trucco per vedere se un contatto che abbiamo in rubrica ha il nostro numero è quello di vedere se c’è un’immagine del profilo oppure no.
se non c’è alcuna immagine di profilo le possibilità sono tre: non ha il nostro numero, non ha messo un’immagine del profilo, ha cambiato l’impostazione di privacy nascondendo la foto del profilo a tutti.
Può anche darsi però che un contatto abbia impostato che la sua foto profilo sia visibile a tutti rendendo questo trucco piuttosto fragile.