Torna Megaupload: MEGA

File hosting, porte aperte: Kim Dotcom è pronto a lanciare Mega, una versione innovativa del famoso Megaupload. Il lancio è previsto per le 18:48 di sabato 19 gennaio 2013, esattamente un anno dopo (minuto spaccato) l’arresto del fondatore. Ma cos’è Mega? Si tratta di un nuovo servizio online che permetterà dicaricare, conservare e condividere file. Mega è stato progettato per non incappare nella violazione dei copyright: basti pensare che il dominio sarà mega.co.nz, giusto per proteggersi da una buona dose di legislazione USA. Una versione migliorata di Megaupload, insomma. E nel frattempo Kim Dotcom twitta all’impazzata, dagli screenshot ad affermazioni davvero interessanti, come una delle ultime:ogni utente avrà addirittura 50GB di storage gratuito! Chi vuole si può già pre-registrare a Mega, visto che la piattaforma è online con il modulo di iscrizione (basta un indirizzo email).Ma come funziona esattamente Mega?

Semplice: come il vecchio Megaupload. Dopo l’iscrizione si potrà scegliere se mantenere unaccount free con 50 GB di spazio gratuito oppure se pagare e avere l’account premium – secondo voci – illimitato. A tal proposito Kim Dotcom si è già espresso che gli utenti premium di Megaupload potranno tornare ad avere l’accesso ai vecchi files, rimasti sotto chiave dopo l’entrata in scena dell’FBI. Pare infatti che i premium accounts di Megaupload potranno trasferire i files direttamente su Mega, ma su questo ci stanno lavorando gli avvocati.
 

Per quanto riguarda la sicurezza i file di Mega saranno crittografati in modo che l’utente proprietario sarà l’unico con la possibilità di modificare l’account e rilasciare permessi.Nemmeno gli sviluppatori potranno metterci le mani. Insomma, se qualcuno vorrà caricare, scaricare o mettere in streaming qualcosa dovrà per forza chiedere il permesso: una volta dato, verrà rilasciata la chiave di decrittazione. Mega funzionerà come una rete P2P in cui i server saranno posizionati in tutto il mondo (ad eccezione degli Stati Uniti d’America), in modo da aumentare la velocità di upload/download e migliorare la stabilità della piattaforma. Resta ancora poco chiaro se ci sarà anche una parte riservata ad applicazioni mobile o se sarà effettivamente possibile utilizzare il servizio via smartphone.

 
I prezzi non sono ancora confermati e per ora girano alcune voci di corridoio. Giusto per essere competitivi con gli altri servizi – come Dropbox – forse gli account saranno così divisi:

  • 1 mese di account Premium: 7,50 euro.
  • 3 mesi di account Premium: 15,00 euro.
  • 1 anno di account Premium: 45,00 euro.
  • 2 anni di account Premium: 60,00 euro.
  • Account Premium aperto per sempre:: 150,00 euro.

Insomma, ci sono ancora molte voci, ma presto scopriremo tutto…
Fonte: http://www.pragmatiko.it/