Rubati i Nuovi Film della Sony, finiscono Online

 

Hacker si impossessano dei film della Sony Pictures e li diffondono sui siti di file sharing

L’attacco hacker di cui è stata vittima Sony Pictures nei giorni scorsi ha già provocato l’apparizione sui più popolari programmi di sharing delle pellicole sottratte al produttore nipponico

 
Almeno cinque i film finiti online sui siti di file sharing come Torrent Freak e Pirate Bay. Tra di questi c’è “Fury” il film con Brad Pitt uscito nelle sale americane a fine ottobre, salito al secondo posto nella classifica dei file più scaricati del momento.
 
Fury, con il suo 1,2 milioni di copie scaricate, lascia a grande distanza «Annie» (206.000), «Still Alice» (103.000), «Mr Turner» (63.000) e «To Write Love on Her Arms» che non è arrivato a ventimila.
 
L’attacco ha avuto inizio lunedì quando un gruppo denominatosi “Guardian of peace” è riuscito ad infiltrarsi prima nei computer della sede di New York e poi in quelli delle altre sedi sparse in tutto il mondo.