Rivolta in Spagna

Il vento della rivolta che sta facendo tremare i raìs arabi sembra che sia arrivato anche in Spagna.
In queste ore centinai di migliaia di giovani provenienti da tutta la spagna si sono riuniti a Madrid per protestare contro l’attuale classe politica.
Come per le rivolte arabe, anche in questo caso il movimento si è creato e potuto coordinare grazie all’utilizzo dei più famosi social network come facebook e twitter.
Gli “indignados” composti in prevalenza da giovani, precari, disoccupati, studenti che autodefinendosi senza un futuro, una casa, esasperati da una società ritenuta troppo corrotta e disinteressata ai loro problemi, hanno dato inizio a una vera e propria rivolta, per il momento pacifica, radunandosi in migliaia nella piazza principale di Madrid, la Puerta del sol.