Plugin WordPress: 6 utili plugin per gestire il tuo sito

Plugin WordPress: 6 utili plugin per gestire il tuo sito

Per potenziare un sito o aggiungere nuove funzionalità, si usano software chiamati plugin. La comunità di WordPress ne produce tantissimi e spesso sono gratis. Oggi vi elenchiamo 6 plugin che vi aiuteranno a gestire il vostro sito web.

Se WordPress è il software più utilizzato al mondo per la creazione di siti web, un motivo ci deve essere. Uno di questi, e probabilmente il più importante, è la presenza di una marea sterminata di plugin ovvero quei componenti aggiuntivi che trasformano un normale sito in qualcosa di unico ed estremamente personalizzato. Esistono plugin di ogni tipo, gratis e a pagamento che permettono di modellare un sito a nostro piacimento. Ne abbiamo scelti 6 che sicuramente vi faranno molto comodo.

6 utili Plugin WordPress per gestire il tuo sito

WordPress SEO Plugin
Un sito web ha valore quando viene visitato da un vasto pubblico. Per ottenere questo risultato non basta però scrivere dei buoni testi, è necessario anche applicare delle regole chiamate SEO che servono a ottimizzare i contenuti per renderli facilmente rintracciabili dai motori di ricerca. Questo plugin fa proprio questo: ti aiuta a scrivere degli articoli suggerendoti le modifiche da applicare per renderli più efficaci. Un semaforo ci permette di capire velocemente se il nostro articolo è ottimizzato bene o no. Una luce verde è il segnale che tutto è stato fatto al meglio.

Jetpack
Questo plugin è stato realizzato dallo stesso team di sviluppatori di WordPress e può rivelarsi preziosissimo. Non è un semplice componente che aggiunge piccole funzionalità. Jetpack è un vero motore che permette di inserire una marea di nuovi strumenti ma per farlo funzionare dobbiamo prima creare un account gratuito su WordPress.com. Con questo software potremo vedere le statistiche del nostro sito per sapere quante persone lo hanno visitato e quali articoli hanno letto. Passiamo anche vedere se hanno fatto clic su qualche collegamento inserito negli articoli e molto altro.

Maintenance
Questo plugin serve a mettere il nostro sito In modalità ‘lavori in corso’ e ci permette di fare modifiche e aggiornamenti senza che il sito sia visibile all’esterno. Solo noi che siamo collegati con il nostro account potremo lavorare sulle pagine e vedere come appare da fuori. Funziona con un semplice comando che permette di attivarlo o disattivarlo. In genere è il primo plugin che si installa quando un nuovo sito va online perchè permette di dare un’occhiata solo a chi entra con un account specifico prima di aprire le porte alla marea di lettori che arriveranno dal Web.

Google XML Sitemaps
Per capire a cosa serve questo prezioso plugin dobbiamo sapere prima di tutto che cosa è una sitemap e come funziona. Una sitemap è una mappa del nostro sito in formato XML. Si tratta di un file che i motori di ricerca usano per capire come è strutturato il sito e farlo velocemente senza dover analizzare ogni singola pagina m dettaglio. Creare quindi una mappa renderà più veloce ed efficace il lavoro dei motori di ricerca e faciliterà l’indicizzazione del sito. In parole povere: ci renderà più visibili sul web. Questo plugin genera una sitemap pronta per essere letta da Google

Wordfence
Virus e software maligni non infestano solo i computer e la nostra casella di posta elettronica. Possono entrare anche nel nostro sito e renderlo vulnerabile. Per questo motivo esistono dei software come Wordfence che esegue delle scansioni di tutti i file per controllare che non ci siano problemi e non siamo stati infettati da qualche malintenzionato. La versione gratuita esegue egregiamente il proprio lavoro, ma esiste anche una versione a pagamento che aggiunge un supporto tecnico. Questo plugin dovrebbe essere fra i primi in ordine di importanza.

Duplicator
In seguito a un attacco o a un aggiornamento sbagliato, potremmo avere la necessità di ricorrere a una copia di backup del nostro sito. Per questo si installa Duplicator. un plugin che permette anche di clonare completamente il sito e magari spostarlo da qualche altra parte. Il funzionamento del programma non è immediato e prima di utilizzarlo conviene leggere con attenzione il materiale che troviamo nella stessa pagina da cui si scarica il software. Si tratta di un plugin un po’ complesso che però consigliamo di prendere in considerazione per dormire sonni più tranquilli.

  • http://www.blogger.com/profile/02717317652969071439 Luca Spinelli

    Se posso aggiungerne altri io inserirei anche Akismet (un must per prevenire lo spam) e Limit Login Attemps (un must per prevenire attacchi di forza bruta sulla pagina di login). Google XML Sitemaps invece lo toglierei dalla lista no? D'altronde la funzione di sitemap è già fornita dal plugin di Yoast.

    Un saluto,
    Luca.